Tu sei qui

Moto3, FP1: Jakub Kornfeil subito in vetta a Misano

Il pilota KTM precede il compagno di marca tedesco Philipp Oettl e la Honda di Aron Canet, 4° Bezzecchi, 8° Martin, 15° Zannoni con la TM

Moto3: FP1: Jakub Kornfeil subito in vetta a Misano

Dopo la doccia fredda e l’ammutinamento di Silverstone, il circus del Motomondiale viene salutato dal sole splendente di Misano che (forse) promette un weekend asciutto, nel quale ogni Gran Premio verrà disputato, con la De Sacramento Extremae Unctionis arrivata direttamente da Papa Francesco.

Come spesso accade, il ceco Jakub Kornfeil è il padrone delle prime prove libere, dimostrando come il numero 84 riesca a prendere confidenza con tracciato, moto e gomme non appena accesi i motori. Il suo 1'43”526 con la KTM è arrivato nell’ultimo tentativo disponibile, prima della bandiera a scacchi.

Anche Philipp Oettl è un pilota che parte subito forte ed il suo secondo crono a 248 millesimi da Kornfeil mette un’altra KTM nelle prime posizioni.

La migliore Honda è di Aron Canet - terzo - a 370 millesimi dalla vetta. Lo spagnolo del team Estrella Galicia ha commesso un piccolo errore nel tentativo di far crollare ulteriormente il suo tempo: la sua  NS 250 RW serpeggiava da tutte le parti, poiché molto diversa dalla KTM e bisognosa di uno stile di guida più “morbido” rispetto a quello imposto dalla rivale austriaca.

Tanto lavoro sulla KTM numero 12 di Marco Bezzecchi, che pretendeva dai meccanici del team PruestelGP più stabilità dalla parte posteriore ed un miglior equilibrio complessivo dalla ciclistica, difficile da mettere a punto in una pista come Misano, che presenta tratti molti lenti ed altri velocissimi. Il quarto posto nella tabella è un buon inizio per il “Bez”, leader del campionato ed in piena corsa verso il titolo mondiale.

Caduta nelle battute iniziali e quinto tempo finale per l’argentino Gabriel Rodrigo, sesto è Arenas, Tony Arbolino precede Jorge Martin, primo rivale di Bezzecchi nella lotta per il numero 1 ed attento a non fare danni dopo l'infortunio patito poco tempo fa.

Nono tempo per Lorenzo Dalla Porta con la Honda Leopard, moto sulla quale i tecnici hanno lavorato soprattutto per preparare la gara di domenica, dopo il toscano ecco Jaume Masia che ha patito per ben due volte i problemi manifestati dalla sua moto, ferma a bordo pista nelle mani dei marshall.

Fabio Di Giannantonio inizia con il dodicesimo tempo, parte molto forte la wild card Kevin Zannoni, quindicesimo con la debuttante TM: una scivolata in prima variante ha tolto la possibilità al capoclassifica del CIV Moto3 di migliorarsi, ma il polso ed il potenziale espressi dal pilota e dalla moto si sono visti subito.

Sedicesimo Nicolò Bulega nel Gran Premio di casa, Enea Bastianini è diciannovesimo, Antonelli è scivolato due volte ed ha il ventunesimo crono. Prima e dopo i tanti italiani, possibili outsider quali Suzuki, Sasaki, Binder e Toba.

Foggia e Migno appena dietro al numero 23 del team SIC58, Nepa Norrodin e Montella coprono le ultime tre posizioni nella lista.

 

 

 

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti