Checa: "Ogni gara una sfida"

Il vantaggio nel mondiale non farà correre lo spagnolo in difesa

Share


"Lo scorso anno questa pista non mi era piaciuta tanto...ma questa volta sono contento". Con la solita ironia, Carlos Checa ha commentato così la doppietta che gli consente di allungare nel mondiale.

"Tutto è stato ad un alto livello. - ha proseguito Carlos - Ci manca un po' di velocità e non sempre riusciamo a sfruttare tutta la potenza ma abbiamo lavorato molto sulla ciclistica, sulle staccate e sulle curve. Inoltre ciclistica, motore e sospensioni hanno raggiunto un bell'equilibrio che mi consente di avere un buon margine".

Ma cosa ti consente di fare la differenza a Miller?: "Sarà che sono un po' montanaro e qui ci sono le montagne molto vicine... Scherzi a parte, ci sono molte curve a sinistra dove mi trovo bene, e poi c'è un grande grip. Ci sono punti che interpreto meglio e dove faccio la differenza".

Ora arriva Misano: "Sarà un'altra sfida nella sfida. Misano non sarà facile da gestire. Qui eravamo condizionati dall'anno scorso e da qualche problema che abbiamo avuto con la moto. Nella prossima gara dovremo lottare ancora ma ci proverò".

Carlos non vuole pensare ancora al 2012: "Non so quando proverò la nuova Ducati 1200 ma non ho fretta. Per ora voglio concentrarmi tutto su questa stagione. Voglio però provare la moto per capire la mia condizione e decidere cosa fare il prossimo anno".

Articoli che potrebbero interessarti