Tu sei qui

MotoGP, Gresini: l'Aprilia non è la mia pensione

VIDEO I motivi della sfida. "Bautista? E' fortissimo. La sfiga di Melandri? Lui emerge nelle difficoltà"

Iscriviti al nostro canale YouTube

A Valencia, in un momento di distrazione dell'Aprilia abbiamo rapito Fausto Gresini, portandolo nella nostra GPOnecar per fargli confessare davanti ad una telecamera l'inconfessabile.

Eravamo preparati anche a sottoporlo al waterboarding, ma non avevamo pensato alla PIA (Piaggio Intelligent Agency) che sotto il controllo di Romano Albesiano ha disturbato le nostre registrazioni con l'ausilio di strumenti elettronici sofisticatissimi.

Le nostre contromisure, per fortuna, sono state egualmente efficaci e pur se qualcosa è andato perso abbiamo raccolto le informazioni che volevamo.

Gresini infatti ha smentito decisamente di aver firmato con l'Aprilia per farsi la pensione.

"Quella me l'ero già fatta prima (con la Honda N.d.R.). Avevo invece bisogno di stimoli nuovi e cambiamenti. E' iniziata che ho fatto una telefonata io a Albesiano. Quando la ha ricevuta pensava che lo chiamassi perché Bautista stava chiudendo con loro ed io non volessi che mi rompessero le uova nel paniere. Invece l'ho sorpreso dicendogli che ero interessato al loro ritorno. Se voi avete bisogno di un team e di una organizzazione collaudata, io ci sono, gli ho detto. Ed ho aggiunto: penso che insieme possiamo fare grandi cose. Queste parole gli sono piaciute, ci siamo incontrati ed ora eccoci qui".

Dunque è proprio vero: contrariamente alle voci del paddock che parlavano di un Gresini che non sapeva come liberarsi di Bautista, c'è grande stima fra i due.

"Bautista negli ultimi due anni ha fatto 5° e 6° nel mondiale, contro mostri sacri, quindi è un ottimo pilota, anche perché quando fai simili prestazioni in un team satellite contro le squadre ufficiali è come se avessi vinto", ha sottolineato Gresini.

Ciò che ha convinto definitivamente Albesiano, però, è stata una frase di Fausto.

"Fai un pacchetto completo, prendi tutta la squadra".

Subito dopo ci sarebbe voluto l'avvallo del presidente, Mr. Alitalia, Roberto Colaninno, ma Gresini è riuscito a firmare senza nemmeno incontrarlo.

Anche qui ha fatto breccia la sua enorme fiducia nel futuro.

"Aprilia ha sempre fatto grandi moto - ha detto - e poiché Melandri ha sempre sorpreso nelle stagioni difficili potrà ripetersi anche stavolta. E' vero che in altre occasioni è stato sfigato ed ha raccolto meno di quanto avrebbe potuto".

Quando comunque siamo andati al cuore del problema domandando a Fausto Gresini se non avesse paura della 'nuvola di Melandri' che lo ha perseguitato nel ritiro consecutivo di Kawasaki, Yamaha e BMW, l'imolese ha tirato fuori la frase magica.

"Abbiamo fatto un progetto con un contratto quadriennale - ha rivelato Gresini, che ha aggiunto - voglio sorprendere un po' di gente. Mi toglierò qualche sassolino dalla scarpe. Mi piaccino le sfide, il mio è il primo team satellite che è riuscito a trasformarsi in una squadra ufficiale, a dimostrazione della stima che abbiamo ottenuto per il lavoro svolto negli ultimi 18 anni".

Inevitabile, nel caso degli ex piloti trasformatosi in team manager, la domanda se e quando lo stesso Gresini (visto che Melandri non vuole Biaggi come collaudatore N.d.R.) deciderà di rimettersi casco e tuta.

"Ho smesso di andare in moto, ho una età, ormai sono un vecchietto - ha messo le mani avanti il nostro - ma soprattutto il lavoro mi prende molto. La voglia di fare una tirata c'è ma la prima cosa che mi viene in mente è che la testa ce ma il fisico non gli andrebbe dietro. Con l'inevitabile paura di fare una cavolaia e di farmi male. Io devo essere il timoniere".

Iridato da pilota, iridato da team manager Fausto Gresini non ha dubbi sulla cosa che gli ha dato più soddisfazione.

"Il pilota vive in un mondo diverso,  non nel mondo reale e da pilota i meriti sono tutti tuoi. Da manager invece quando arriva il risultato pensi di avere fatto bene il tuo mestiere. E' una grande soddisfazione ma condivisa con tante persone".

GUARDA IL VIDEO


 


 

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti