Tu sei qui

L'impatto della Formula 1 sul business globale del motorsport: meccanismi di governance e impatto

La base fondante dell’attività trova applicazione neiI principali accordi commerciali che stabiliscono le regole tecniche, sportive e finanziarie della Formula 1. Nel dettaglio sono gli Accordi Concorde, il Patto della Concordia e il Budget Cap

News: L'impatto della Formula 1 sul business globale del motorsport: meccanismi di governance e impatto

La formula 1 è sicuramente lo sport motoristico che ha il maggiore impatto economico nel mondo. Si tratta di una disciplina sportiva che unisce competizione e tecnologia ai massimi livelli.

Tantissime delle innovazioni proposte in questi prototipi trovano dopo qualche anno applicazione nella produzione di serie. Per questo motivo molte case scelgono di partecipare a questo campionato.

Vediamo oggi che tipo di impatto economico ha la Formula 1 e la struttura di governance che la disciplina.

Il giro d’affari della Formula 1

La principale fonte a livello d’introiti della Formula 1 è data dai diritti televisivi. Parliamo di diretta delle prove libere, delle qualifiche, e della gara. Ma queste fasi possono essere spacchettate e vendute separatamente in diretta, in differita o a livello di highlights. Le reti televisive di tutto il mondo stipulano contratti articolati in vari modi anche in base alle esclusive ottenute dalla concorrenza.

Secondo i dati ufficiali la Formula 1 ha generato un fatturato di 2,136 miliardi di dollari nel 2021, con un profitto operativo di 92 milioni di dollari. Le informazioni rilasciate mostrano una decisa controtendenza rispetto al 2020, quando la pandemia di COVID-19 ha causato una riduzione del fatturato del 43%. Si parla del 2,022 miliardi di dollari nel 2019 e del 1,145 miliardi di dollari nel 20202. La Formula 1 è lo sport motoristico più remunerativo al mondo e supera ampiamente le altre categorie come la MotoGP, la NASCAR o il WRC3.

I meccanismi di governance della Formula 1

Sono tre le parti in causa nella struttura di governance alla base della quale si regge la governance della Formula 1.

  • La FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) che costituisce l’organo istituzionale che stabilisce le regole tecniche e sportive della competizione
  • La FOM (Formula One Management), la società che gestisce da qualche anno i diritti commerciali e mediatici della Formula 1, subentrando a Bernie Ecclestone.
  • Le squadre partecipanti, che rappresentano gli altrettanti marchi automobilistici, entità che iscrivono le proprie vetture al campionato e si dividono i premi in denaro.

La base fondante dell’attività trova applicazione neiI principali accordi commerciali che stabiliscono le regole tecniche, sportive e finanziarie della Formula 1. Nel dettaglio sono gli Accordi Concorde, il Patto della Concordia e il Budget Cap.

  1. Gli Accordi Concorde sono contratti stipulati tra la FIA, la FOM e le squadre, definendo le modalità di partecipazione e distribuzione dei ricavi
  2. Il Patto della Concordia è il documento che contiene le regole sportive e tecniche della Formula 1 e che deve essere deliberato all’unanimità.
  3. Il Budget Cap è un limite massimo di spesa che le squadre devono rispettare per contenere i costi e rendere la Formula 1 accessibile anche a piccole realtà.

Una simile struttura consente una buona stabilità di regolamenti, fondamentale per la programmazione a lungo termine dell’attività delle squadre. D’altro canto questo meccanismo fa sì che ci siano difficoltà nell’ottenere cambiamenti, visti gli interessi a volte divergenti degli attori in campo.

L’impatto della Formula 1 sul business globale del motorsport

La Formula 1 è una realtà davvero rilevante per quanto riguarda gli sport motoristici. Si calcola che il volume generato costituisca il 30% del complesso dell’intero movimento sportivo del settore.

La sua importanza sicuramente porta interesse in tutto il settore degli sport motoristici in generale. Dall’altra però vi sono molte discipline collegate che non riescono ad attrarre sufficienti investitori che si orientano sulla Formula 1 e altri settori di punta del movimento.

In ogni caso gli sport motoristici hanno un impatto globale di oltre 160 miliardi di euro all’anno e sono 1,5 milioni di posti di lavoro creati direttamente o tramite l’indotto.

C’è poi da tenere conto, come abbiamo già sottolineato, che gran parte della ricerca è volta poi al miglioramento dei mezzi a motore che utilizziamo tutti i giorni. Ricordiamo che le Formula 1 sono spinte da motori ibridi e che esiste la Formula E che hanno una motorizzazione unicamente elettrica.

Il gioco online nel mondo della Formula 1

Tra le tante attività che sono in qualche modo correlate alla Formula 1 c’è oggi quella delle scommesse online. Se fino a 15 anni fa tutto si svolgeva presso le tradizionali ricevitorie, oggi il gioco online sta diventando davvero un fenomeno dominante.

Tutti i principali casinò online ospitano una sezione dedicata alle scommesse sportive. Tra gli sport sui quali puoi fare le tue puntate c’è anche la formula 1. Ogni piattaforma di gioco propone le sue quote e varie combinazioni di scommessa.

Per scoprire qualcosa in più riguardo a questo mondo, Alberto Lombardi ha realizzato un sito che ti aiuta a comprendere le dinamiche del gioco online. In questo modo potrai avvicinarti al mondo delle scommesse in rete e dei casinò online con le giuste nozioni.

Conclusioni

La Formula 1 è davvero la punta di diamante dello sport motoristico mondiale, con tutte le sue sfaccettature a livello economico e di sviluppo delle tecnologie. Questa figura risulta per alcuni sin troppo ingombrante, per altri è un importante traino per tutti. Per questo motivo trovare il giusto compromesso tra le ambizioni di tutte le discipline motoristiche risulta oggi ancora più importante.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy