Tu sei qui

SBK, Endurance e CIV Superbike all’orizzonte per Randy Krummenacher

In seguito al mancato accordo con CM Racing per disputare il World SuperSport, Randy Krummenacher si sta guardando attorno. Mondiale Endurance e CIV Superbike le possibili destinazioni nel 2022

SBK: Endurance e CIV Superbike all’orizzonte per Randy Krummenacher

Share


A distanza di pochi giorni dall’annuncio della sorprendente conclusione del rapporto di collaborazione con CM Racing, formazione insieme a cui sembrava in procinto di disputare con propositi ambiziosi il rinnovato World SuperSport alla guida di una Panigale V2 959, a mente fredda Randy Krummenacher è tornato sull’episodio che lo ha visto coinvolto in prima persona. Intervistato recentemente dai nostri colleghi di Speedweek.com (QUI il pezzo), lo svizzero ha puntualizzato che, a differenza di quanto comunicato inizialmente, tra ambedue le parti nulla era stato messo ancora nero su bianco.

“La notizia doveva assolutamente uscire precedentemente al round in Indonesia. Senza che io abbia mai firmato il contratto, nell’offerta per il 2022 le condizioni erano diverse rispetto a quest’anno. Di conseguenza, capendo di non poter stare completamente dietro al nuovo progetto, ho optato per non sottoscrivere con la squadra. Una volta presa questa decisione, ho immediatamente riavviato quei contatti che dovevano rappresentare il cosiddetto piano B”, ha esordito.

Rientrato a tempo pieno dopo un anno di stop nella categoria che lo aveva incoronato Campione nel 2019, malgrado le doti velocistiche mostrate specie nella seconda parte di stagione una volta passato da EAB Racing alla struttura di Alessio Cavaliere, secondo le ultime indiscrezioni la propria intenzione è di cambiare totalmente palcoscenico. Come per ammissione dello stesso 31enne, salvo stravolgimenti si presenterà al via del Mondiale Endurance 2022 tra i ranghi del Wojcik Racing Team (privata compagine polacca positivamente impegnata sia nella classe EWC che SuperStock), con cui quest'anno avrebbe dovuto partecipare alla 24 Ore di Le Mans.

“Il Mondiale Endurance è venuto subito a galla, infatti ho già un accordo verbale con il Team Wojcik. Firmeremo il contratto prossimamente e correrò al fianco di piloti del calibro di Dan Linfoot e Sheridan Morais. Stanno ricevendo un discreto supporto tecnico da Yamaha e il loro obbiettivo è di compiere un ulteriore passo in avanti in seguito ai buoni risultati del recente passato”, ha proseguito.

Non solo gare di durata per Randy Krummenacher, tant'è che al contempo sono in corso interessanti negoziazioni per quanto concerne un eventuale impiego nel contesto nazionale del CIV Superbike. Sebbene al momento non sia noto il nome della squadra, il diretto interessato ha manifestato l'interesse di prendere parte alla classe regina del Campionato Italiano Velocità in sella ad una YZF-R1, in modo da non diversificare il mezzo a disposizione nelle due realtà in questione.

L’intenzione di correre nel CIV Superbike è forte, anche questa trattativa dovrebbe giungere in porto a breve. Reputo fondamentale correre in entrambi i campionati con la stessa moto considerato che, oltre a quelle con iXS e Hostettler, sto dando molta importanza soprattutto alla cooperazione con Yamaha Schweiz”, ha ammesso.

Articoli che potrebbero interessarti