Tu sei qui

Rolando in Qatar rende omaggio al mitico Barry Sheene

A 16 anni dalla scomparsa di Sheene l'ex pilota e suo grande amico Gianni Rolando gli ha reso omaggio nel paddock di Losail

News: Rolando in Qatar rende omaggio al mitico Barry Sheene

Gianni Rolando probabilmente non avrebbe mai potuto vincere un titolo iridato nella classe 500, ma nel 1978 è stato comunque in grado di chiudere in sesta posizione il Gran Premio di Silverstone, sul vecchio circuito, 186 Km/h di media. Vinse Kenny Roberts, 'Rolly' chiuse davanti ad un certo Johnny Cecotto.

Come dicono gli americani l'ex ragazzo "mess with best, die like the rest". Il che vuol dire che parliamo di un grande, uno di quei piloti privati che all'epoca si giocavano la vita per il piacere dello sport, del rischio, per stupire una donna, per gustare  maggiormente una sigaretta.

E non a caso, dunque, i grandi amici di Rolando sono stati Marco Lucchinelli e Barry Sheene, appunto.

Da qualche anno Gianni combatte contro un avversario mica da ridere, più tosto di King Kenny, ma come allora Gianni se la ride, e vive, vive e viaggia, seguendo sempre la sua passione: le corse.

Eccolo dunque in sala stampa per ricordare, con sulla giacca una spilletta del mitico numero 7, regalatagli da Stephanie McLean, la moglie di Barry, il grande Bazza, scomparso proprio il 10 marzo del 2003.

Perché gli eroi non muoiono mai, ed anche i loro amici sono immortali.

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti