Tu sei qui

Moto3, FP3: la pista bagnata non ferma Fabio Di Giannantonio

L'alfiere Gresini precede Bastianini e Bezzecchi, 5° Canet, 7° Migno seguito da Martin e Norrodin, nella top ten anche Foggia 

Moto3: FP3: la pista bagnata non ferma Fabio Di Giannantonio

Il rischio era quello di un sabato condizionato dal maltempo e alla fine la pioggia è arrivata puntuale. Fortunatamente l’acqua ha risparmiato il turno della Moto3, anche se i piloti sono stati costretti a scendere in pista incontrando un asfalto bagnato che ha faticato ad asciugarsi. Si gira quindi dieci secondi più lenti rispetto al tempo siglato ieri pomeriggio da Enea Bastianini su un tracciato dove  non mancano le insidie. Per maggior informazioni chiedere a Niccolò Antonelli, finito a terra sul finale, senza però registrare conseguenze.

La menzione di questo sabato mattina la merita Fabio Di Giannantonio, capace di portare la propria Honda al comando grazie al tempo di 2’00”315. Il portacolori Gresini risale la classifica dopo le difficoltà del venerdì, precedendo la coppia tricolore formata da Enea Bastianini (+0.167) e Marco Bezzecchi (+0.383), che nella giornata di ieri si sono divisi i riflettori della scena.   

Nei piani alti manca invece Jorge Martin (+0.929), soltanto ottavo nella FP3 seguito Norrodin e un sorprende Dennis Foggia (alla prima assoluta a Rio Hondo), mentre è andata meglio ad Aron Canet (+0.697), autore del quinto crono alle spalle di Suzuki. Nel finale di turno lo spagnolo del team Estrella Galicia è rimasto però fermo in pista, perché la sua moto non aveva più benzina.

Tra i gli azzurri presenti nella top ten anche Andrea Migno (+0.896), sesto alle spalle di Rodrigo, mentre è chiamato a rincorrere Lorenzo Dalla Porta (+1.154), costretto ad accontentarsi del dodicesimo tempo a oltre un secondo dalla vetta (+1.125). A ridosso della ventesima posizione troviamo invece Nicolò Bulega (17°, +1.712), protagonista di un avvio non certo semplice, tanto da vederlo ieri relegato nei bassifondi.

Il pilota precede di tre posizioni Niccolò Antonelli (20°, + 1.809), mentre 27° Tony Arbolino (+3.372), che in questo pomeriggio non ha certo rincorso il tempo. Di sicuro ci si aspetta un miglioramento da parte delle condizioni meteo, quando alle 17:30 italiane scatteranno le qualifiche.   

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti