Tu sei qui

Più Gran Premi e meno test: così cambia la MotoGP

A partire dal 2020 cancellate le prove a Valencia dopo l'ultima gara dell'anno e dal 2021 anche quelle in Qatar prima del GP inaugurale

MotoGP: Più Gran Premi e meno test: così cambia la MotoGP

Share


Aumentano i Gran Premi e diminuiscono i giorni di test, è questa la direzione che ha preso la Grand Prix Commission per il futuro della MotoGP. Lo scorso 7 ottobre la commissione si è riunita e ha deciso di diminuire le giornate di prove per team e pilota.

Il primo risultato è che verranno cancellati, a partire dal 2020, i due giorni di test a Valencia dopo l’ultimo Gran Premio e i gli altrettanti in Qatar prima della gara inaugurale del 2021.

Questo significa che il prossimo anno i piloti potranno provare, dopo il termine del campionato, solo a Jerez il 19 e il 20 novembre e nell’inverno del 2021 solo a Sepang dal 6 all’8 febbraio.

C’è però la possibilità che nel 2020 vengano aggiunti 3 giorni di test a Lombok, in Indonesia, nel caso il circuito entri in calendario nel 2021.

Si sta anche decidendo su quali circuiti effettuare due test di un giorno ognuno il lunedì dopo il GP.

Infine, probabilmente ci saranno due giorni di test a Misano durante la stagione.

Di seguito il calendario test aggiornato per le stagioni 2020 e 2021:

Share

Articoli che potrebbero interessarti