Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu: "La mia miglior gara in assoluto, ma la vittoria resta il mio sogno"

"Dopo la caduta di ieri mi sono riscoperto veloce, ho tentato di passare Rea ma era difficile. Dove sarà l'anno prossimo? Non saprei"

SBK: Razgatlioglu: "La mia miglior gara in assoluto, ma la vittoria resta il mio sogno"

La bella sorpresa di giornata è lui, Toprak Razgatlioglu. Il turco ha preso le redini di una gara senza padrone oggi, e l’aver deposto le armi davanti al campione del mondo in carica non macchia la sua prova. La seconda piazza conquistata in Riviera fa comparire il sorriso sul volto del turco, dopo una giornata difficile.

“Questa è stata la mia migliore gara in assoluto. Sapevo di poter stare con i primi partendo dalla quarta casella: ho seguito Rea e Haslam e avevo davvero la moto sotto controllo, potevo frenare forte ed essere veloce. Ho spinto in ogni giro per creare un divario ma Rea è arrivato, nell’ultimo giro ho provato in alcuni punti ma non era facile, sono comunque davvero contento”.

Il 54 non nasconde i progressi compiuti, e nemmeno i sogni nel cassetto.

"La squadra ha lavorato molto bene, i dettagli che abbiamo migliorato sono stati fondamentali. E’ bello essere sul podio ancora dopo Jerez e Imola, anche se il sogno resta la vittoria e ci proverò a Donington. Ora però penso a Suzuka, dato che domani sarò lì per i test”.

Che Toprak sia uno degli uomini su cui Kawasaki potrebbe puntare in futuro non è un segreto, ma il turco nasconde le sue carte, sotto l’ala protettiva del suo mentore Sofuoglu.

“La mia moto non è molto diversa, il materiale è lo stesso non del tutto, ad esempio il motore leggermente meno performante. Non saprei dove sarò l’anno prossimo. Sono felice che Kenan venga alle mie gare, anche quando le cose non vanno bene, ed averlo fatto felice oggi mi rende orgoglioso”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti