Tu sei qui

SBK, Camier sogna il podio: in Gara 2 potrà succedere di tutto

Il portacolori Honda manca il terzo posto per soli otto decimi: "Serve più potenza al motore, ma sono soddisfatto per la competitività"

SBK: Camier sogna il podio: in Gara 2 potrà succedere di tutto

Che Honda a Buriram! Era dal 2016 che non si vedeva una Fireblade così competitiva, capace di tenere il passo dei migliori. Dopo la prima fila conquistata da Leon Camier nella Superpole, per poco il britannico non portava la SP2 sul podio. Ci è mancato davvero un soffio, per l’esattezza 863 millesimi, quelli che hanno separato l’alfiere del team Ten Kate dalla Panigale di Chaz Davies.

“Oggi sono stato davvero felice per la prestazione, anche se non del tutto soddisfatto per il risultato – ha detto Leon – peccato aver mancato il podio di così poco, ma ci sono diversi aspetti positivi dopo questa gara. Siamo infatti riusciti a fare una piccola modifica prima della Superpole, che mi ha permesso di essere veloce sul giro secco e anche sul passo”.

Nonostante il risultato, l’alfiere Honda evita di accontentarsi.

“La Fireblade sta diventando sempre più competitiva – ha spiegato Camier - forse serve una migliore potenza al motore in fase accelerazione, oggi ho un po’ sofferto questo aspetto, così come l’aerodinamica. La strada imbocca è senza dubbio quella giusta e i risultati lo confermano”.   

In seguito al quarto posto odierno, domani Leon scatterà davanti a tutti in Gara 2. In molti si aspettano di vedere il portacolori Honda sul podio.

“Domenica potrà succedere di tutto – ha commentato – penso sia un’opportunità importante da sfruttare, anche se rimango convinto che Johnny sarà davanti. Di sicuro ho tanta fiducia nella moto, perché le nostre prestazioni sono in crescita”.  

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti