MotoGP, Meregalli: Vinales? Veloce come Jorge con un carattere migliore

Il ds Yamaha: "Rossi ha tutto per il decimo titolo, in futuro sogno un Monza Rally insieme a Cadalora"

Share


Il Monza Rally Show è l’occasione per Rossi di stare a contatto con il pubblico, ma allo stesso tempo di rivedere le persone che sono al suo fianco durante l’annata. Ieri, al suo box, era presente anche Maio Meregalli. Il direttore sportivo Yamaha ha ammirato da vicino le Fiesta WRC, svelando un sogno nel cassetto.

È sempre bello essere qua, anche se negli ultimi due anni sto immaginando quanto sia figo correre il rally. Mi piacerebbe disputarlo un giorno con Cadalora, lo sto tenendo in caldo per il futuro”.

Adesso è arrivato il tempo delle vacanze.

“Più o meno. Il 22 staccheremo la spina, poi il 9 gennaio ripartiremo per la nuova stagione. Ci sarà la presentazione della squadra, in seguito il test di Sepang".

A Sepang c’era un po’ di timore per il meteo.

“Abbiamo deciso di andare in Malesia perché è un circuito completo per lo sviluppo della moto. Il meteo era fondamentale, soprattutto dopo quanto accaduto in occasione della gara ad ottobre. Nel giorno dedicato al set-up pioveva, poi i rimanenti due splendeva il sole. C’era grande grip con l’asfalto, tanto da finire tutto il lavoro in programma”.

Il test dopo l’ultima gara di Valencia aveva forse lasciato diversi interrogativo.

“Vero, non nascondo ci fosse qualche dubbio in Spagna, in Malesia però ce li siamo tolti tutti. Entrambi i piloti avevano lo stesso materiale a disposizione e hanno scelto il medesimo”.

A EICMA Brivio ha detto che Vinales sarà un nuovo Lorenzo.

“Sapevo fosse veloce, ma non pensavo così nell’immediato. Già a Valencia ci ha impressionato e anche nel secondo test ha mostrato nuovamente grande competitività. Potrà essere come Jorge a livello di velocità, sicuramente meglio a livello caratteriale”.

In passato non è stata facile la convivenza Rossi-Lorenzo. C’è il rischio che possa accadere anche con Maverick?

“Adesso non ci penso, siamo riusciti a gestire l’ultima stagione senza problemi, nonostante il rapporto tra Vale e Jorge fosse deteriorato. Non penso quindi di avere problemi”.

Cosa ti ha colpito di Maverick?

“La calma e la sicurezza nel dare i giudizi, così come la velocità”.

Ciabatti ha detto che Losail potrebbe essere l’occasione giusta per vincere.

“Non me lo auguro, ma potrebbe essere probabile. Sia la Ducati che Jorge sono sempre stati molto forti in Qatar

Il favorito rimane Marquez?

“Marc è l’avversario da battere”.

L’altro giorno Valentino ha detto che quest’anno si è portato dietro le scorie della stagione precedente. Credi che la serenità possa essere la chiave per il Mondiale?

“Dopo il 2015 pensavo avesse dato il 100%, quest’anno si è addirittura migliorato. Se riparte da dove aveva lasciato non gli manca nulla per il decimo titolo”.  

Articoli che potrebbero interessarti