Tu sei qui

MotoGP, Michelin: Baz? i risultati prima del Qatar

Taramasso: "prima dei test sapremo cosa è successo a Sepang. Preparati per Phillip Island"

Michelin: Baz? i risultati prima del Qatar

La MotoGP fa tappa a Phillip Island per tre giorni di test, un banco di prova importante soprattutto per le gomme. Bridgestone nel 2013 aveva rimediato una magra figura e Michelin si è preparata al meglio all’appuntamento. Anche perché i dubbi su quanto successo a Sepang, quando lo pneumatico posteriore di Baz ha ceduto in pieno rettilineo, non sono ancora scomparsi.

Piero Taramasso, responsabile motorsport del costruttore francese, appare comunque fiducioso.

“Per quanto riguarda l’anteriore, qui in Australia abbiamo portato le due migliori soluzioni provate in Malesia e saranno a disposizione di tutti i piloti - dice - Il profilo è stato definito, sono diverse per quanto riguarda le carcasse”.

Sapete già cosa è accaduto a Baz a Sepang?

Stiamo continuando le analisi, avremo il risultato finale in una settimana, massimo 10 giorni. Sicuramente prima dei test in Qatar”.

Quella gomma morbida è stata definitivamente ritirata?

No, siamo in attesa di sapere con precisione quello che è successo. Per ora è in stand by. Qui abbiamo portato un’altra gomma soft, studiata per questo circuito, come la dura. Sappiamo che questa è una pista speciale, dove gli pneumatici sono sottoposti a prolungate accelerazioni in piega. Serve rigidezza e abbiamo lavorato in questo senso”.

A Sepang i piloti sono stati soddisfatti del nuovo anteriore…

Ci avevano chiesto più sicurezza a centro curva e abbiamo cercato di fornire maggiore impronta a terra. Ci hanno detto che è stato fatto un passo avanti”.

Quali gomme vedremo nel primo GP a Sepang?

I profili sono già definiti, sia per quanto riguarda l’anteriore che il posteriore, poi ci saranno mescole specifiche per ogni circuito. Dobbiamo ancora decidere il tipo di carcassa per l’anteriore”.

E per quanto riguarda le gomme da bagnato?

E’ già tutto deciso, lo scorso anno abbiamo avuto modo di provarle a lungo sia a Silverstone che a Brno”.

La novità sono le intermedie, che tipo di gomme sono?

Come profilo molto simile a quello delle slick, ma con mescole più morbide”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti