Tu sei qui

SBK, WSS: Mahias leader del pomeriggio

FP2 Magny Cours- Nella combinata Sofuoglu rimane primo. Terzo Jacobsen

WSS: Mahias leader del pomeriggio

Lucas Mahias ha un feeling particolare con il circuito di Magny Cours. Non potrebbe essere diversamente, considerando come la sua ascesa sia passata proprio per il tracciato natio, e la conferma è arrivata anche quest'oggi durante la prima giornata di prove libere.

Secondo tempo al mattino, primo al pomeriggio, secondo nella combinata. Il transalpino chiude la seconda sessione di prove libere in 1'41.751, proprio davanti a Kenan Sofuoglu. Il turco, con una mano sul titolo mondiale, non riesce a migliorare il proprio crono del mattino e chiude la seconda sessione di prove libere in 1'41.831, a soli 8 centesimi esatti da Mahias, rimanendo comunque leader di giornata.

Terza piazza per Patrick Jacobsen, rivale per il titolo di Sofuoglu, che non riesce a valicare il muro dell'1'42.057, a 306 millesimi dalla vetta. Quarta piazza per Kyle Smith con la Honda Ten kate, a precedere Lorenzo Zanetti che risolleva l'umore della MV Agusta, dopo una mattinata chiusa con due secondi di distacco.

L'italiano in sella alla tre cilindri di Schiranna accusa un ritardo di 635 millesimi dalla vetta, e precede una seconda MV Agusta, guidata dal neo-sposo Alex Baldolini, buon sesto con un ritardo di 729 millesimi dalla vetta. Italia ancora protagonista con Marco Faccani, settimo con la seconda kawasaki del team Puccetti, staccato di 791 millesimi dalla vetta, davanti a Nico Terol, temporaneo sostituto dell'infortunato Jules Cluzel, davanti a Roberto Rolfo, il tedesco Wahr e Christian Gamarino, primo pilota fuori dalla top ten, e primo ad accusare un ritardo superiore al secondo.

Se Wahr con la sua Honda CBR infatti ha un ritardo di 9 decimmi, Gamarino ne accusa 1.749, precedendo comunque Schmitter, Cardenas e Menghi in 14esima piazza. Ovviamente nella classifica combinata è da sottolineare l'undicesima piazza per Rea, caduto questa mattina con tanto di sospetta frattura alla clavicola.

L'inglese era seduto nel suo box in questa FP2 con il team che continuava la riparazione della sua Honda CBR.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti