Tu sei qui

Moto3, Bastianini: vittoria? Non voglio nominarla

'Il passo gara non è male, ma c'è chi è anche più veloce. Domani mattina devo migliorare'

Ha lo sguardo quasi timido accarezzato dal sorriso di chi si siede al tavolo dei "Grandi". Enea Bastianini oggi però ha fatto di tutto per meritarsi quel posto vicino a Valentino Rossi.

L'emozione è comunque tanta, nonostante la sua sia la terza pole position della stagione.

"E'una Pole Position speciale per me, perchè è quella del Gran premio...cioè...del Gran premio di casa". L'inglese è meno veloce del suo polso destro ma con l'aiuto di Rossi, il giovane Enea si fa comprendere.

Anzi, scatta anche l'applauso in sala stampa per una genuinità sincera e pulita.

"Oggi avevo un buon feeling con la moto, sentivo di poter fare un bel risultato ed è andata bene"

Mantiene il basso profilo l'italiano che non rimane a guardare quanto fatto in questo sabato, ma analizza il futuro prossimo, quella gara che lo vede atteso protagonista nel mucchio selvaggio che caratterizza la Moto3

"Il passo gara non è male, ma c'è chi è anche più veloce. Domani mattina devo migliorare durante il warm up, cercare di aggiustare un due-tre cose ed allora saremo pronti".

Ovviamente tutti l'aspettano, ma lui - scaramanzia o meno - di vittoria non vuole parlare. Anzi, non la nomina nemmeno "Saremo pronti a...fronteggiare!"

Gli avversari sono tanti e agguerriti "Ho visto veloci Brad Binder ma non solo. Bisogna tenere d'occhio seriamente anche Antonelli, Fenati, Oliveira. Kent? Credo che non sia messo benissimo come altre volte. Forse questa volta non è il più veloce a vedere quanto fatto finora. Nel caso si confermasse la situazione, domani dovremo approfittarne"

Ultima battuta sull'emozione di ritrovarsi accanto ai cosidetti Big: " Stare con loro è bello, ma sanno meglio di me l'inglese!"

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti