Tu sei qui

MotoGP, Petrucci e l'accordo segreto con Rossi

"Vale mi ha detto in Argentina: se ogni volta che mi parti vicino vinco, possiamo formalizzare"

Petrucci e l'accordo segreto con Rossi

Danilo Petrucci già a Jerez, la prossima settimana, potrebbe superare alla quarta gara il bottino di punti realizzato nel 2014, diciassette: gliene mancano solo due.

Il pilota ternano, ospite di Umbriaon ha parlato del suo inizio del mondiale raccontando un divertente siparietto con Valentino Rossi all'indomani del GP di Argentina.

"In Qatar mi partiva affianco, ma davanti nella griglia. In Argentina il contrario: l’ho messo dietro in qualifica - ha raccontato Petrux - così dopo la gara ci siamo beccati a cena e mi ha detto: ‘se ogni volta che mi parti vicino io vinco, possiamo formalizzare per le prossime gare’. Una bella emozione e soddisfazione, più che altro perché tutti mi guardavano e dicevano ‘ma chi è questo qui?’. Finché – aggiunge Petrucci – gli stai dietro va bene, poi quando lo superi diventi più conosciuto. Valentino lo ritengo il più forte pilota di sempre, ora Márquez lo sta avvicinando. In una MotoGp di altissimo livello, uno degli anni più competitivi mai visti: 25 piloti da 28 campionati del mondo complessivi. Stare lì con loro è piacevole".



Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti