Tu sei qui

SBK, Test, Sykes: più veloce con gomme usate

"Un piccolo problema tecnico ci ha rallentato". Salom al lavoro sulla moto 2015, elettronica promossa

Arrivare al vertice, per quanto difficile, è sicuramente più facile che restarci. Lo sa bene Tom Sykes, che sta affrontando con una sagacia "darwininana" la sua prima stagione da difensore del titolo. Il britannico e la sua squadra sono alla ricerca di un'evoluzione costante, ed a Portimão hanno posto le basi per gli ultimi ritocchi in vista del rush finale e la metamorfosi del prossimo anno.

"Abbiamo giocato con le geometrie, cosa che non puoi fare durante un week-end di gara – ha commentato Sykes, che ha siglato la classifica dei tempi con un 1'42.719 – Abbiamo fatto 70 giri il primo giorno ed il piano era di andare ancora più nello specifico ma ieri abbiamo avuto alcuni problemi tecnici che ci hanno impedito di completare il programma. Ci restano alcune piccole cose da provare, non è un gran problema. Siamo ancora competitivi, anzi abbiamo migliorato ulteriormente la moto durante questi test".

A rincuorare Sykes, soprattutto il fatto di aver usato "una sola gomma nel secondo giorno, facendo tempi competitivi anche dopo la pausa, il che significa che la moto è migliorata con gomme usate".

Anche il compagno di squadra Loris Baz, reduce da un paio di gare sotto le aspettative, sembra aver ritrovato la bussola. "Anche se la pista era più lenta al pomeriggio, sono comunque riuscito a migliorare i miei riferimenti (è stato l'unico, ndr). Abbiamo sicuramente trovato alcune soluzioni per migliorare l'assetto, sono andato più veloce che con le gomme da qualifica".

A David Salom è invece toccato il compito di cominciare lo sviluppo della moto 2015. Rispetto alla EVO attualmente in uso allo spagnolo, cambieranno soprattutto motore ed elettronica. "L'elettronica ha funzionato da subito, mentre ci resta da lavorare su alcune parti di ciclistica. Come primo test, comunque, non c'è male", è quanto detto dal capo-tecnico di Salom, Toni Alfonsea.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti