Tu sei qui

MotoGP, Biaggi: "Posso andare ancora più forte"

Il Corsaro ha girato in 1.50.94, sotto il tempo (in gara) di Michael Laverty. Farà altri test

Max Biaggi non ha fatto una passeggiata nell'ultimo giorno di test sulla Art-Aprilia al Mugello. Il pilota romano ha effettuato 61 giri, che vanno a sommarsi ai 113 dei precedenti due giorni, il migliore in 1.50.94. Ad un soffio dall'1.50.505 fatto realizzare da Michael Laverty nelle qualifiche del GP d'Italia al Mugello. A dir la verità, però, la prestazione di Biaggi dovrebbe essere comparata con quella che Laverty ha realizzato in gara, visto che Max ha girato con gomme dure, ed in questo caso la sua prestazione batte quella del pilota britannico, 1.51.019.

"Non ero in pista per fare il tempo - ha spiegato Max Biaggi - sull'1.51 e mezzo abbiamo girato di passo. Lo scopo del test era quello di trovare una direzione da prendere e penso che assieme abbiamo fatto un ottimo lavoro. La cosa che mi ha fatto maggiormente piacere è che sono stato capace, nonostante la lunga inattività, di tenere appunto un buon ritmo. Il limite è ancora lontano, comunque, so di poter andare più forte. Tornerò ancora in pista, ma non abbiamo ancora piani ben definiti. Si è parlato di un mio ritorno alle corse, ma in realtà al momento non è nei miei piani. Sono comunque soddisfatto sotto tutti i punti di vista: adattamento alla moto, alle gomme, ai freni, senza contare l’impegno fisico che con così tanti giri diventa importante specie se non sali in moto da tempo. Credo inoltre di aver fornito dei buoni spunti alla squadra. In questo ultimo giorno ci siamo concentrati soprattutto sul lavoro a medio-lungo termine. Logico che con così tante prove sia anche facile perdere un po’ la bussola, ma alla fine procedendo con metodo per piccoli passi si possono raggiungere risultati importanti ".

Subito dopo il test Aligi Deganello, il suo ex capomeccanico che lo ha seguito in questi giorni, è volato a Portimao dove sarà come al solito al fianco di Sylvain Guintoli nella ottava prova del mondiale Superbike.

“A chiusura del test non posso che dichiararmi soddisfatto - ha detto Romano Albesiano, Responsabile Aprilia Racing - Il ritmo di Max è stato molto buono, abbiamo raccolto dati importanti sui quali ora ragioneremo in previsione futura. C’è poco da aggiungere rispetto a quanto detto nei giorni scorsi, abbiamo scelto di provare con Biaggi perché ritenevamo di poter ricavare indicazioni importanti dalla sua esperienza e, sotto questo punto di vista, il test è andato come programmato”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti