Tu sei qui

MotoGP, A Barcellona i freni 'vanno a fuoco'

Brembo classifica il Montmelò come uno dei tracciati più impegnativi della stagione

Il Montmelò è considerato un tracciato molto tecnico con brusche frenate che sollecitano molto i freni. Da segnalare soprattutto la prima frenata dopo il traguardo, al termine di un lunghissimo rettilineo, dove le moto sono impegnate in una delle staccate più difficili del mondiale. In quel punto le MotoGP passano da 344 a 122 Km/H in 318 metri con una decelerazione massima pari a 1,6 g e un carico sulla leva di 6,2 kg.

Le maggiori criticità per l'impianto frenante derivano proprio dalla difficoltà di raffreddare i freni. Le staccate, tutte decise e molto ravvicinate, determinano temperature d'esercizio molto elevate per dischi e pastiglie che non riescono a raffreddarsi a sufficienza nella parte mista del tracciato.

Probabilmente la maggior parte dei piloti sceglierà di usare i nuovi dischi da 340 mm di diametro, che garantiscono un migliore smaltimento del calore. Le recenti modifiche al regolamento, consentono di usare questa misura in tutte le piste del Mondiale e, benché portino a un aggravio di circa 300 grammi, i piloti non hanno avvertito particolari ripercussioni sul comportamento della moto.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti