Tu sei qui

SBK, WSS: Vd Mark conquista Donington

GARA - L'olandese davanti a Cluzel. Sfortuna per Lorenzo Zanetti, ritirato.

Gran bretagna terra di conquista olandese: Michael Vd Mark mostra tutta la sua classe e la sua acquisita maturità vincendo a Donington Park, mostrando tutto quello che dovrebbe essere il repertorio di un pilota vincente.

Partito in sordina, il giovane portacolori Ten Kate ha recuperato terreno su di un gruppetto di testa iniziale che ha battagliato continuamente. Tanto spettacolo per gli spettatori, ma forse un pò più di tattica avrebbe giovato qualche protagonista. Non a caso, il più esperto tra i protagonisti, Kenan Sofuoglu, aveva cercato di attuare una tattica basata sul ritmo, cercando di non rimanere invischiato nella lotta per il podio.

La sfortuna però, per il turco, continua a vederci benissimo, sotto forma di ennesimo problema tecnico che lo ha rallentato a metà gara. Il turco non si è perso d'animo, rimontando poi fino alla quarta posizione. Ma torniamo a parlare di Vd Mark, vincitore di questo gran premio, grazie ad una bella lotta negli ultimi giri con Jules Cluzel.

Il francese ha provato l'arrembaggio finale alla Melbourne, arrivando però lungo, consentendo all'olandese di vincere in volata. "La Partenza non è stata buona" ha detto Vd Mark "I primi giri sono stati difficili, non trovavo il passo, poi la moto è andata sempre meglio ed alla fine mi sono divertito: nelle ultime curve ho provato una grande emozione. Ho vinto, perciò il bilancio di questo weekend è ovviamente positivo".

Soddisfatto della seconda posizione anche Jules Cluzel, anche se il francese non ha nascosto un pizzico di amarezza per il risultato finale: " E' stata una gara molto divertente. Sono contento, ringrazio la squadra. La pista offre tante difficoltà per noi, ma la moto era veramente competitiva. Certo, potevo vincere, ma non ho preso la traiettoria ideale sul finale. Colpa mia, almeno ho preso 20 punti". Terza posizione per Kev Coghlan con la Yamaha, in volata, come detto su Sofuoglu. Tanta sfortuna per Lorenzo Zanetti. L'italiano, in lotta per la vittoria, ha accusato la rottura del motore. L'Italia puà essere soddisfatta per l'ottava posizione di Tamburini, davanti a De Rosa, Roldo e Bussolotti undicesimo. 13simo Russo, davanti a Nocco. Chiude 19esimo Gamarino che conclude così uno sfortunato fine settimana qui in terra d'Albione.

CRONACA DI GARA

Tutto è pronto per la partenza del Round di Donington Park.

Partenza valida con Sofuoglu subito in testa a fare il ritmo davanti a Coghlan e Jacobsen. Quarto Zanetti. Lungo per la MV Agusta di Leonov. Il turco cerca di fare l'andatura e fare una gara in solitaria: 0.765 su Coghlan al primo passaggio. Male vd Mark che transita addirittura in quinta posizione dietro al proprio compagno di squadra. Più indietro è lotta aperta per la top ten con Tamburini che risale bene fino in settima piazza, ma le posizioni si intercambiano ad ogni curva.

Mancano 17 giri alla bandiera a scacchi e la fuga di Sofuoglu sembra già scemata però: Coghlan con la Yamaha del team DMC è a 360 millesimi, ma ancora meglio sta faendo uno scatenato Zanetti che passa il portacolori di Iwata e diventa il più serio contendente al turco. Non c'è più un uomo in solitaria, ma un gruppo compatto che vede Sofuoglu, Zanetti, Coghlan, Jacobsen e Cluzel tutti in lotta per il podio. Alla Fogarty intanto, nel secondo gruppo lungo per Rattapark Wilairot.

Mancano 14 tornate alla bandiera a scacchi e sembra però esserci una situazione di stallo. Tutti i piloti mantengono le posizioni con Sofuoglu e Zanetti che cercano di staccarsi da Coghlan, Jacobsen e Cluzel. Nel frattempo, alla Fogarty cade Wahr con la moto che rimane in mezzo alla pista. Una situazione di pericolo che si risolve senza conseguenze fortunatamente.

Sofuoglu continua intanto nella sua tattica e cerca di dare un secondo "strappo". Ora il turco si trova ad 1.011 secondi da Zanetti, che deve preoccuparsi di Coghlan e di un arrembante Cluzel. Dopo alcune tornate, arriva anche Vd Mark, sesto a 1.849. Coghlan attacca e sorpassa Zanetti. L'italiano sembra aver inizialmente accusato il colpo, ma reagisce ad ulteriori attacchi di Cluzel e Vd Mark.

Colpo di scena a 10 giri dal termine: problemi per Kenan Sofuoglu che, dopo Imola, perde ulteriori punti in campionato. Davvero tanta sfortuna per il turco che sia qui a Donington che ad Imola è stato costretto alla resa per problemi tecnici quando si trovava in testa al gran premio. Potenzialmente cinquanta punti persi. Il portacolori Kawasaki però sembra aver ripreso il ritmo. Un problema alla frizione?

Ora in testa, a nove giri dal termine c'è Kev Coghlan che prova a fare l'andatura su Zanetti, Cluzel, Vd Mark e Jacobsen. Più indietro, scorrendo la classifica, troviamo Tamburini nono davanti a De Rosa, Rolfo, Bussolotti, Wilairot e Russo.

Il gruppo di testa continua a girare sul passo dell'1'31.7-8. Si arriva alla Copse e Cluzel si porta in testa con la sua MV F3. Ora bisognerà vedere se il francese riuscirà a fare l'andatura.

Altro colpo di scena a sei giri dal termine: grande fumata sulla moto di Lorenzo Zanetti. Gara conclusa per il bresciano che si trovava a podio. Dalla situazione leggermente caotica ne approfitta Vd Mark che si porta in seconda posizione su Coghlan, ma sopratutto Cluzel che continua a fare l'andatura. Vd Mark rompe gli indugi a quattro giri dal termine e alla Melbourne attacca Cluzel. Ora l'olandese passa in testa. E' una lotta a due oramai perchè Coghlan ha perso terreno sul duo di testa che continuano però a scambiarsi le posizioni.

Mancano tre giri al termine ed è da elogiare la rimonta di Kenan Sofuoglu, ora quarto e minaccioso su Coghlan. Tra i due c'è solo un secondo di distacco. L'attenzione però è oramai tutta per la lotta al vertice tra Vd Mark e Cluzel. Entrambi sembrano molto forti in staccata, ma il francese sembra più composto, con la Honda che invece sembra più morbida a livello di sospensioni. Sul traguardo entrambi girano in 1'37.7 millesimo più millesimo meno. Vd Mark continua a tenere testa su Cluzel che proverà sicuramente alla Melbourne.

Così è ed infatti il francese ha provato a incrociare la linea dopo essere uscito più stretto dalla Fogarty. Cluzel arriva lungo e Vd Mark tiene la prima posizione, chiudendo perfettamente anche alla Goddars: si arriva in volata con l'olandese primo e il portacolori MV Agusta secondo. Terza posizione per Kev Coghlan che resiste all'assalto finale di Sofuoglu, quarto per soli tre decimi. Quinta piazza per Florian Marino davanti a Jacobsen, Kennedy, poi Taburini ottavo, De Rosa, Rolfo, Bussolotti, Russo, Nocco quattordicesimo e Gamarino 19esimo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti