Tu sei qui

MotoGP, Espargaró-Edwards: la coppia di Forward

Accordo molto vicino coi due, Corti potrebbe passare in Moto2 con Corsi

Con la firma fra Nicky Hayden e Aspar, la lista delle conferme per il prossimo anno si allunga e le selle libere diminuiscono. Per quanto riguarda le Production Racer di Honda, o meglio ‘Open’ come sono state battezzate, solo il nome di chi affiancherà Kentucky Kid è ancora incerto. Da sistemare rimangono le due Yamaha, quelle che schiererà il team Forward. In attesa dell’ufficialità però, i giochi sembrano ormai essere fatti.

Aleix Espargaró non ha mai fatto mistero di volere quella moto, anche a costo di rimetterci di tasca proprio. L’accordo con Jorge Martinez è stato raggiunto e resta solo da formalizzarlo. La penale è stata diminuita e verrà pagata in parte dalla squadre e in parte dal pilota. Neanche l'arrivo di Honda ormai può far più cambiare idea allo spagnolo.

Per quanto riguarda il suo compagno di squadra, sempre più vicina è la conferma del veterano Colin Edwards. Il texano è da sempre legato a Yamaha e soprattutto all’influente filiale americana. Il Tornado si appresta quindi a tornare a Iwata, Casa con cui ha corso per ben 7 anni in MotoGP, militando anche nel team ufficiale.

A questo punto non ci sarebbe più posto per Claudio Corti, che però potrebbe trovare una sistemazione senza bisogno di cambiare casacca. Forward il prossimo anno schiererà due piloti in Moto2, con le FTR. Simone Corsi dovrebbe essere già stato riconfermato, ma per la seconda sella sono due i nomi in ballottaggio. Uno è quello del comasco, l’altro quello di Mattia Pasini, che veste gli stessi colori già in questa stagione, mentre il rapporto con Ricky Cardus sembra definitivamente chiuso.

Probabilmente si dovrà aspettare Valencia per avere la conferma ufficiale della formazione, ma i giochi sembrano essere già fatti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti