Tu sei qui

Moto3, Sepang: Miller trascina le Honda

FP2 prima bagnate poi asciutte. KTM in affanno, Fenati quinto

Il meteo, poco sorprendentemente, è stato il protagonista del secondo turno di prove libere della Moto3 a Sepang. Dopo un diluvio nella pausa tra FP1 e FP2, a Sepang è riapparso il sole, innalzando ulteriormente il già altissimo tasso di umidità e mettendo a dura prova la resistenza dei piloti.

Con pista inizialmente bagnata e progressivamente più veloce, i piloti hanno prima potuto percorrere qualche giro utile per provare le rain e cominciare a mettere a punto assetti da pioggia, poi si sono scatenati nella consueta corsa al miglior tempo togliendo secondi al giro mano a mano che le traiettorie si asciugavano. Il più veloce è stato Jack Miller, già sugli scudi con Honda-FTR nel turno del mattino (terzo), autore di un 2'15.598 che comunque rimane oltre mezzo secondo più lento del miglior giro siglato fin qui.

L'australiano ha dato una vera e propria zampata sul finale, alla quale non hanno saputo replicare gli avversari. Staccati di sei decimi o più, seguono in rapida successione Efren Vazquez, Alexis Masbou, Jonas Folger e Romano Fenati, primo degli italiani a + 0.853. Nella Top 10 anche Niccolò Antonelli, ottavo (+ 1.029) alle spalle di Alex Rins e Isaac Viñales (il cugino Maverick è solo tredicesimo), ma davanti ad Miguel Oliveira ed il capo-classifica Luis Salom.

Diciottesimo Matteo Ferrari (+ 2.695), Francesco Bagnaia 19º, Alessandro Tonucci 23º, Lorenzo Baldassarri 25º. Una curiosità: la moto del già non irresistibile Topan Sucipto non compare in classifica a causa di un piccolo incendio nei box del pilota indonesiano.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti