Tu sei qui

SBK: Domina Sykes in gara 1

Quasi nove secondi di margine per la Kawasaki, Rea 2° e Aprilia sul podio

Quando tutto gira, la Kawasaki diventa imprendibile. Lo ha dimostrato Tom Sykes vincendo con quasi nove secondi di margine gara 1. Nessuno è stato in grado di contrastarlo, anche se alle spalle del britannico c'era un terzetto composto da Rea, Guintoli e Laverty che sono terminati nell'ordine. Sfortunatissima la gara di Melandri che non è riuscito nemmeno a partire.

FUORI SUBITO MELANDRI - Chaz Davies parte dall'ultima fila perché la sua moto viene finita in tempo per il giro di riscaldamento. Ma i guai per la BMW non sono terminati: mentre le moto stanno ricomponendo lo schieramento di partenza Melandri rompe la catena. Marco scende e la spinge verso i box ma i marshall la fermano. Per lui la gara finisce ancora prima di partire...

Sykes va in testa seguito da Rea, Giugliano, Laverty e Guintoli. Il britannico della Kawasaki guadagna qualche metro sulla Honda mentre Laverty supera il pilota del team Althea Racing.

ARRIVANO LE APRILIA - Ad un terzo di gara Laverty raggiunge e supera Rea che deve difendersi anche da Guintoli. Sykes sembra però già irraggiungibile dall'alto dei suoi cinque secondi di vantaggio.

SBK gara 1Giugliano è in quinta posizione tallonato da Baz che lo supera al decimo giro. Davies ha recuperato fino alla settima posizione mentre viaggia al nono Carlos Checa. Nel frattempo anche Guintoli passa Rea.

La gara procede senza scossoni fino a che poco dopo la metà dei 22 giri previsti Guintoli passa Laverty è sale in seconda posizione. Anche Rea supera l'irlandese che scende in quarta posizione.

SYKES DAVANTI A REA - A tre giri dal termine Jonathan Rea - quattro volte vincitore su questa pista - torna in seconda posizione con un sorpasso da manuale ai danni di Guintoli.

Baz e Giugliano viaggiano di conserva e Davies è solitario in settima posizione. Camier "tiene" fisicamente ed è nono davanti a Checa.

Nell'ultimo giro mentre Sykes si avvia solitario alla vittoria Guintoli ripassa Rea ma Jonathan gli risponde prontamente concludendo in seconda posizione. Laverty finisce quarto davanti a Baz e Giugliano.

Dopo questa gara il Mondiale vede sempre in testa Guintoli con 101 punti davanti a Davies (72), Sukes (63), Laverty (58) e Rea (50).

Articoli che potrebbero interessarti