Tu sei qui

News Prodotto, Rossi in pista, ma per pochi giri

UPDATED III - Probabile il rientro al Sachsenring, ma sarà in pista?

Valentino Rossi ha iniziato la sua sessione privata di prova sulla pista di Misano Adriatico alle 18.28.

Il nove volte campione del mondo della Motogp ha utilizzato una delle due Yamaha R1 da Superbike dell'inglese James Toseland equipaggiata con carene scure senza loghi.

La sessione di prove è terminata alle 18.55, compiendo 11 giri, il migliore dei quali è stato 1.41.00. Per fare un paragone, Max Biaggi ha fatto il suo miglior giro in gara sempre sul Santa Monica in 1.36.589.

La salute di Rossi, quindi, sembra abbastanza ristabilita, anche se le sollecitazioni di una Motogp sono diverse da quelle di una Superbike. Rossi certamente non è al 100%, ma è al di sopra del 50%.

Le moto utilizzate da Vale stanno per partire per la Repubblica Ceca in vista del Round Superbike che si terrà sulla pista di Brno questo week end.

UPDATED: Valentino è tornato in pista per un seconda sessione di giri nella quale Rossi ha migliorato i suoi riferimenti. Dopo 14 tornate, fatte sempre in sella alla moto di Toseland, equipaggiate con gomme Bridgestone al posto delle Pirelli, Vale ha fatto un buon 1.39.3. Si tratta di un tempo interessante, ma ancora lontano da quelli fatti vedere in gara al Santa Monica dai piloti in pista.

Dopo questo test non è escluso che la Yamaha possa comunicare la partecipazione di Rossi al Gp di Germania del Sachsenring il prossimo 19 luglio. Voci non confermate dicono, comunque, che il principale problema di Valentino continua ad essere la spalla.

Dalla serie "test a porte chiuse": l'autore della foto ai box che vedete è Davide Brivio (team manager Rossi) che l'ha lanciata per primo su twitter!

Ecco il servizio di sportmediaset.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti