Tu sei qui

News Prodotto, Marquez domina la 125

Lo spagnolo fa quello che vuole in pista, dietro di lui poco spettacolo

Marquez non ne ha voluto sapere di cedere qualcosa. Dopo aver dominato le prove, lo spagnolo della Derbi è scattato in testa al via e praticamente ha tenuto la posizione senza problemi fino alla bandiera a scacchi.

Dietro di lui, l'unico a tenere la sua ruota per la maggior parte del tempo è stato Nico Terol, che poi ha perso terreno nel finale quando è stato il momento di doppiare i piloti più lenti. Proprio in questa fase, Nico ha dovuto essere un po' duro con un collega che è finito a terra ma non per contatto con il pilota di Aspar.

Espargarò è partito malissimo, restando quasi fermo al via. La rimonta è stata fulminea, già al secondo giro, il pilota catalano era in terza piazza. Purtroppo per Polyccio, non c'è stata la possibilità di arrivare al duo di testa ed Espargarò ha dovuto rendersi conto che il treno era già passato.

Il migliore dei nostri è stato Simone Grozky Giorgi con l'Aprilia di Fontana. Simone è partito indietro, nei primi giri era sedicesimo, poi ha iniziato ha risalire le posizioni fino alla top ten, bravo a lui che ha ri iniziato nel modiale da poche gare dopo il fallimento dell'avventura FB Corse che doveva vedere l'italiano in sella a una Bimota in Moto2.

La classifica dopo Assen parla chiaro, Terol ha fatto bene a rimanere dietro a Marquez senza prendere rischi, ora è lui in testa al mondiale, ma il vincitore di oggi è al terzo successo, per Nico la gara di Barcellona deve finire meglio se vuole mettere al sicuro la leadership.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti