Tu sei qui

Moto2: Elias ci prova: sarà in pista in Qatar

Dopo l'incidente a Jerez Toni vuole tentare di non perdere il primo GP

Dopo il successo dell'operazione di chirurgia alla mano e alla caviglia, martedì scorso, i medici che seguono il recupero di Toni Elias non danno per esclusa una sua partecipazione alla gara di apertura della Moto2, domenica prossima, in Qatar.


A causa della caduta subita nella terza e ultima sessione di test a Jerez, il pilota spagnolo ha subito un intervento alla caviglia di osteosintesi che ha comportato l'inserzione di una vite. La prima falange della mano invece ha avuto bisogno di una placca e di cinque viti, l'intervento è stato eseguito dal Dott. Joaquim Casañas, chirurgo ortopedico e specialista in chirurgia della mano al Teknon Medical Center.

Toni è ora stato affidato a Huélamo Ricard, direttore di Fisioterapia dello Sport al Teknon Medical Center per la riabilitazione. Se non sorgeranno complicazioni il pilota iberico proverà ad essere al via della notturna di Losail al fianco del compagno di squadra del team Gresini Ivanov.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti