Tu sei qui

Le scelte Ducati dicono che già si guarda a Marquez

VIDEO I tifosi Ducati tiepidi con gli attuali piloti hanno osannato al WDW due grandi ex: Bayliss e Stoner. Vogliono vittorie e titolo

Video: 

La Ducati arriva a BRNO sull’onda del successo del WDW che ha confermato l’amore del popolo rosso per il marchio.

Il World Ducati Weekend, però, dovrebbe aver dato anche altre informazioni ai vertici di Borgo Panigale che si sono presentati a Misano con una situazione nei rispettivi mondiali, MotoGP e Superbike, non propriamente rosea.

Lasciamo stare il mondiale della derivate di serie dove Davies e Melandri sono apparsi tiepidi sull’arrivo della nuova V4 perlomeno quando Claudio Domenicali e soci sono apparsi tiepidi nei loro confronti. Del resto è ormai chiaro che la SBK, nonostante l’impegno di Aruba, appaia come una ‘opzione B’ per la casa di Borgo Panigale.

Non lo stesso si può dire della MotoGP dove Ducati, forte del secondo posto nel mondiale 2017 con Andrea Dovizioso e dell’onerosissimo ingaggio di Jorge Lorenzo si presentava con mire certamente più ambiziose del’attuale 4° e 6° posto nel mondiale che obiettivamente non consentiranno quest’anno alla Rossa di far meglio di una posizione d’onore sul podio della classe regina.

Dietro alle posizioni non esaltanti in campionato di Andrea e Jorge qualche errore di troppo del Dovi ed ancora una partenza al rallentatore per Porfuera, ormai un ex dopo la decisione di firmare un biennale per Honda nel 2019.

Ed il punto è tutto qui: i ducatisti seppure affettuosi con gli attuali piloti non ne sembrano innamorati, se è vero che al WDW i più acclamati sono stati Troy Bayliss, la cui Panigale V4 S battuta all’asta su eBay ha polverizzato le altre, e Casey Stoner.

Due ex capaci di rimanere nel cuore dei tifosi per il loro stile di guida, ma anche e soprattutto per le vittorie.

Una volta si diceva ‘o si vince o si muore!’, e questo se non è uno slogan socialmente accettabile nel nostro sport, esprime però perfettamente l’animo guerriero del ducatista che non vuole scuse, non accetta cali di prestazioni o di umore ma vuole dai suoi piloti il massimo ed anche di più. Sempre!

Doti che, al momento, non sembrano appartenere a nessuno dei piloti schierati attualmente, soggetti a troppi alti e bassi.

C’era stato clamore di scudi per Dovizioso dopo i risultati del 2017, ma gli echi si sono spenti quest’anno, nonostante una magnifica partenza in Qatar.

Marquez e Lorenzo, la nuova coppia Honda 2019-2020. La Ducati ha già Marc nel mirino

Così nell’animo ducati sta si è allargato lo sconforto, non compensato dalla doppietta di Lorenzo al Mugello ed a Barcellona. Arrivata troppo tardi, ed ormai fuori tempo massimo. Anzi, la ritrovata competitività del maiorchino getta un’ombra su Dovizioso, dalla quale l’italiano dovrà liberarsi al più presto.

Come se non bastasse nonostante la simpatia generata da Danilo Petrucci, non depone a suo favore un contratto solo annuale che lascia presagire che Ducati lo veda come una soluzione temporanea, in attesa di una sostituzione nel 2020, anche se non è chiaro a favore di chi. Bagnaia? Miller? Quel che è certo è che Domenicali si è voluto lasciare una porta aperta.

E già ci sono tifosi che guardano al 2021, sperando che la Rossa bolognese riesca nell’intento di ingaggiare Marc Marquez strappandolo alla Honda. Sperando magari che la convivenza con Lorenzo non sia tutta rose e fiori.

Del resto dei tifosi come quelli visti nel WDW meritano il meglio. Guardatevi il video di Marco Balvetti e diteci se non abbiamo ragione!

 

Articoli che potrebbero interessarti