Tu sei qui

SBK, BMW pronta a tutto pur di non perdere Toprak. In MotoGP solo in un team factory

Alla Casa di Monaco non sono per niente andate giù le vicende di queste ultime ore. Sofuoglu ha sempre centrato i propri obiettivi, ma la storia insegna che Toprak ha una priorità per andare in MotoGP

SBK: BMW pronta a tutto pur di non perdere Toprak. In MotoGP solo in un team factory

Le vicende delle ultime 24 ore hanno infiammato non poco la situazione mercato attorno a Toprak Razgatlioglu. Le parole dichiarate a Speedweek da parte di Kenan Sofuoglu hanno infatti acceso la miccia in merito a quella che sarà il futuro del proprio assistito.

Già, perché Toprak Razgatlioglu, attraverso il proprio manager, ha fatto sapere di volere andare in MotoGP il prossimo anno e per BMW è una notizia non da poco. Dal canto suo, la Casa di Monaco, ha voluto rilasciare una semplice comunicazione a riguardo, cercando di andare oltre la vicenda. Specifichiamo bene le cosa: BMW non ha rilasciato alcun un comunicato stampa. Su nostra precisa richiesta in merito alla posizione della Casa, la stessa ci ha rilasciato tale comunicazione, ovvero di non voler partecipare a queste speculazioni, aggiungendo che Toprak ha un contratto in essere anche per il prossimo anno.

Diventa quindi logico pensare che BMW farà di tutto per trattenere il proprio diamante in casa anche nel 2025, facendogli rispettare il contratto e considerando tra l’altro il ruolo di immagine di Toprak fuori dal mondo delle corse.

Dall’altra parte c’è però Kenan Sofuoglu, che in questi anni è sempre riuscito a curare al meglio gli interessi di Toprak, centrando sempre i propri obiettivi. Da Kawasaki lo ha portato in Yamaha e poi da Yamaha in BMW dove attualmente il turco si sta giocando il titolo iridato.

All’orizzonte ci potrebbe essere ora una nuova sfida, rappresentata dalla MotoGP. Come anticipato ieri, Honda ha avanzato un’offerta e sul tavolo potrebbe esserci anche quella di Yamaha, che la prossima stagione vedrà l’uscita di scena di Lin Jarvis per lasciare spazio a Paolo Pavesio, che ben conosce Toprak visti i trascorsi del turco in Yamaha Superbike con Crescent.

A tal punto sorge spontantea la domanda: quale sarà la scelta di Toprak per il 2025?

Al momento non lo sappiamo e forse nemmeno Toprak lo sa. Ciò che però possiamo pensare è che Toprak è sempre stato interessato ad un team factory e non a team satelliti. D’altronde è la sua storia che lo insegna, come lui stesso ci disse un paio di anni fa in questa intervista, poco prima dell’inizio del Mondiale ad Aragon: “Ad una Yamaha MotoGP satellite preferisco la mia R1”.

Su questo tema pensiamo non abbia cambiato idea: qualora Toprak volesse compiere il salto in MotoGP, lo vorrà certamente entrando dalla porta principale senza dover passare da team satelliti. La situazione è calda e vedremo quale sarà l’evoluzione.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy