Tu sei qui

SBK, WorldWCR: Mia Rusthen in coma farmacologico: "è la donna più forte del mondo"

Dopo l’incidente in Gara 1 a Misano è ricoverata all’Ospedale Bufalini di Cesena con una lesione alla testa, la 22enne norvegese è stata sottoposta a un intervento chirurgico per ridurre la pressione intracranica ed è in condizioni stabili

SBK: WorldWCR: Mia Rusthen in coma farmacologico:

Arrivano nuove notizie sulle condizioni di Mia Rusthen, la 22enne pilota norvegese ricoverata all’Ospedale Maurizio Bufalini di Cesena in seguito all’incidente di cui è stata vittima sabato a Misano, nella gara inaugurale del FIM Women's Circuit Racing World Championship, il neonato Mondiale di Motociclismo Femminile.

È stata la famiglia Rusthen ad aggiornare sulle condizioni della giovane motociclista, alla quale è stata riscontrata una lesione alla testa e una commozione cerebrale, attraverso una breve nota diffusa nella serata di ieri sulla pagina Facebook della squadra. 

“Mia è attualmente in coma indotto. È stata sottoposta a un intervento chirurgico per ridurre la pressione intracranica e rimuovere un'emorragia - recita l’aggiornamento - Il dottore è molto positivo e soddisfatto del risultato. La pressione intracranica si è stabilizzata e i parametri vitali sono stabili. Apprezziamo tutti i pensieri e l’affetto che sono già stati rivolti a Mia. Questo significa tutto, anche se lei è già la donna più forte del mondo!”.

Parole che lasciano ben sperare, mentre resta ancora poco chiara la dinamica della caduta sofferta dalla 22enne alla curva Misano 2 al quinto giro di Gara 1. Lo stesso punto del tracciato romagnolo dove nel 2013 si era verificato il brutto incidente di Alessia Polita durante le Qualifiche della classe Superstock 600 del CIV.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy