Tu sei qui

SBK, Toprak implacabile: vince Gara 2 e fa tris a Misano, sul podio Bulega e Bautista

Il pilota BMW fa tre su tre in Romagna e allunga in campionato. Quarto Alex Lowes, seguito da Locatelli e da uno strepitoso Petrucci. Settimo Bassani, 10° Rea davanti a Iannone. A terra Pirro all’ultimo giro

SBK: Toprak implacabile: vince Gara 2 e fa tris a Misano, sul podio Bulega e Bautista

Toprak Razgatlioglu e la BMW hanno lasciato solo le briciole agli avversari, imponendosi in tutte e tre le manche di gara di questo fine settimana a Misano. Dopo aver rotto gli indugi al 7° giro di Gara 2, quando si portato al comando alla Quercia con un sorpasso ai danni di Nicolò Bulega, il pilota turco non ha più mollato la prima posizione, involandosi verso una vittoria che gli è valsa 21 punti di vantaggio in campionato sul rookie emiliano, secondo al traguardo e nella classifica iridata.

Terzo posto invece per Alvaro Bautista, che ha completato il podio con una grande rimonta dall'11° posto in griglia, precedendo Alex Lowes, Andrea Locatelli e uno strepitoso Danilo Petrucci, sesto al traguardo nonostante l'intenso dolore accusato in questi giorni. Si è dovuto accontentare della settima piazza, alle spalle del ternano del team Barni, Axel Bassani, protagonista del suo miglior weekend da quando veste i colori del Kawasaki Racing Team, mentre Remy Gardner ha concluso all'ottavo posto, precedendo Iker Lecuona e Jonathan Rea.

Fuori da 10 Andrea Iannone, 11° alle spalle del Cannibale in una gara che lo ha visto molto in difficoltà nei primi passaggi. Quanto agli altri piloti italiani, sì è conclusa con una caduta all'ultimo giro la corsa di Michele Pirro, mentre Michael Ruben Rinaldi non è riuscito ad andare più in là del 16° posto, dopo una caduta nelle prime fasi di gara.

La classifica di Gara 2

Gli aggiornamenti giro per giro

Bandiera a scacchi - Razgatlioglu fa tris, tagliando il traguardo con uno stoppie! Completano il podio Bulega e Bautista. Da segnalare la caduta di Pirro all'ultimo giro.

Giro 20 - Solo tre decimi tra Iannone e Rea. Potrebbe essere un arrivo in volata a decidere la decima posizione.

Giro 19 - Iannone si avvicina a Rea e potrebbe tentare l'attacco sul pilota Yamaha in questi ultimi giri.

Giro 18 - Sale a 4"5 il vantaggio su Bulega di Razgatlioglu, ormai a un passo dalla sua terza affermazione.

Giro 17 - Gardner passa Lecona e sale ottavo, mentre Bassani si tiene in scia a Petrucci. Tutto invariato, invece, nelle prime posizioni.

 -

Giro 16 - Petrucci infila Bassani e conquista il sesto posto.

Giro 15 - Bassani resiste alla pressione di Petrucci, che lo  segue come un'ombra con la Panigale V4R del team Barni Racing.

Giro 14 - Posizioni congelate in testa alla corsa, con Toprak che detta il passo con 3"3 di vantaggio su Bulega e 10" su Bautista. Locatelli intanto guadagna qualche decimo ad Alex Lowes, mentre un super Petrucci è incollato a Bassani.

Giro 13 - Sale a 3" il distacco tra Buelega e Razgatlioglu, che viaggia indisturbato verso il terzo successo del weekend. 

Giro 12 - Bautista finalizza il sorpasso su Alex Lowes e fa suo il terzo gradino del podio.

Giro 11 - Rea scavalca Iannone e sale 10°. Ecco la situazione poco dopo metà gara: 

Giro 10 - Razgatlioglu prende margine e mette 1"5 tra sé e Bulega, mentre Bautista si porta in scia ad Alex Lowes che occupa attualmente la terza posizione.

Giro 9 - Locatelli supera Bassani in Curva 1 e sale quinto, mentre si registra un incidente tra Vierge e Gerloff. L'americano del team Bonovo riesce comunque a rientrare in pista e viene superato da Rinaldi, rientrato a sua volta dopo la caduta a inizio gara.

Giro 8 - Bulega non molla la presa e resta a tre decimi da Razgatlioglu. 

Giro 7 - Toprak infila Bulega alla Quercia e si porta al comando della corsa. Segue in terza piazza Alex Lowes, che precede Bautista, Locatelli e Bassani. Settimo Petrucci, seguito da Lecuona, Gardner e Iannone.

Giro 6 - Razgatlioglu continua a recuperare terreno e dimezza il gap da Bulega. Da segnalare nel frattempo il ritiro di van der Mark per problemi tecnici.

Giro 5 - Scende a 1"1 il vantaggio di Bulega, mentre Aegerter è costretto alla resa dalla rottura del motore della R1 #77 del team GRT.

Giro 4 - Razgatlioglu recupera su Bulega, mentre Aegerter scavalca Rea e si prende l'11° posto alle spalle di Iannone, che sta faticando in questo avvio di gara.

Giro 3 - Bulega continua a fare la differenza in questo inizio di gara e continua a guadagnare qualche centesimo su Toprak. Terzo Alex Lowes, seguito da Bautista.

Giro 2 - In difficoltà Iannone, che commette un altro errore e si ritrova ora in decima piazza davanti a Rea. Bassani attacca Petrucci al Carro e si prende la sesta posizione, mentre Bulega continua a guidare il gruppo con 1"4 di vantaggio su Toprak.

Giro 1 - Lungo Iannone, che rientra in pista in sesta posizione alle spalle di Bautista, mentre Bulega prende margine su Razgatlioglu, risalito in seconda posizione. 

Partiti! - Ottimo spunto di Bulega che si porta al comando davanti a Iannone, Alex Lowes, Locatelli e Razgatlioglu. Sesto Bautista davanti a Petrucci, Bassani e Rea. A terra Rinaldi.

13:58 - A due minuti dalla partenza, scatta il giro di riscaldamento. 

13:55 - Vincitore delle prime due gare del weekend, il pilota turco andrà a caccia della tripletta sul tracciato della Riviera Adriatica per tentare anche un allungo nella classifica di campionato, che lo vede al comando con 15 punti di vantaggio su Bautista e 16 su Bulega.

13:53 - Questo lo schieramento completo, con Toprak Razgatlioglu in pole position:

13:50 - Una gara storta per il campione in carica Alvaro Bautista, costretto a scattare 11° dopo la scivolata in Curva 10.

13:48 - È pronto in griglia Axel Bassani, che scatterà dalla seconda fila in virtù del sesto posto conquistato questa mattina in Superpole Race.

13:45 - Ben trovati per questa diretta dell'ultima manche di gara della Superbike a Misano. Quando solo 15 minuti ormai alla partenza, sono abbastanza alte le temperature in autodromo, dove si registrano 27.7° C di temperatura dell'asfalto e 45°C sull'asfalto.

Già vincitore di Gara 1 e della Superpole Race, Toprak Razgatlioglu andrà in cerca della tripletta nell’ultima gara di questo fine settimana a Misano, al via alle ore 14. Il leader del Mondiale si sistemerà in pole position accompagnato da Nicolò Bulega e Alex Lowes, con alle spalle una seconda fila tutta tricolore, composta da Andrea Locatelli, Andrea Iannone e Axel Bassani. 

Ottava casella per Jonathan Rea che si sistemerà tra Iker Lecuona e uno stoico Danilo Petrucci, mentre Alvaro Bautista dovrà prendere il via dall’11° posto dopo la scivolata di questa mattina. Gara in salita anche per Michael Ruben Rinaldi, in 18ª posizione seguito da Michele Pirro.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy