Tu sei qui

Alpi del Triveneto (e non solo): aumentano i controlli delle Forze dell'Ordine

Anche quest'anno i motociclisti saranno nel mirino delle Forze dell'Ordine sui passi alpini. Cerchiamo di non rovinare la categoria...

Moto - News: Alpi del Triveneto (e non solo): aumentano i controlli delle Forze dell'Ordine

Ci risiamo, inizia la "stagione motociclistica", e ogni lunedì le notizie sembrano dei bollettini di guerra. Patenti ritirate, incidenti e purtroppo spesso e volentieri, qualche telo bianco sulle nostre strade. Puntualmente, arrivano gli avvisi delle Forze dell'Ordine: aumentano i controlli, con quelli straordinari. Carabinieri, Polizia Stradale, Polizia Municipale, tutti al lavoro per controllare le strade, soprattutto quelle di montagna, con particolare interesse per le Province di Bolzano, Belluno, Sondrio e Trento.

Del resto, è cosa nota, queste strade nella stagione estiva vedono aumentare il traffico con i vacanzieri che vanno su e giù per i Passi alpini in cerca di aria buona, così come di curve e buon cibo. Il problema è sempre lo stesso, le persone che non si regolano e scambiano questi meravigliosi nastri asfaltati per delle piste. Vero, è difficile non lasciarsi andare quando gli asfalti sono perfetti, ma almeno nei rettilinei e soprattutto nei paesi, bisogna rispettare i limiti di velocità. La cosa vale anche nei tratti curvosi, dove però anche a velocità codice ci si può divertire e fare belle pieghe in sicurezza. 

Insomma basterebbe davvero poco, ad iniziare dall'educazione stradale. Gli scarichi aperti, non omologati o privi del dB killer, che danno fastidio a tutti, a volte anche ai motociclisti stessi, che passano per irrispettosi anche se hanno la moto perfettamente originali. Hanno deciso di rinunciare a quei 2 miseri cavalli e mezzo, perché tanto quando ne hai 100 su strada, bastano e avanzano. Quei 500/2.000 euro, investiteli in sospensioni, credeteci... Targhe inclinate, che nemmeno con il satellitare. Follie da teppista, perché pensare di scappare ad un posto di blocco, mette a repentaglio la vostra vita, quella degli agenti, e degli altri utenti della strada che sono lì per i fatti loro.

L’obiettivo delle Forze dell'Ordine è quello di garantire la regolarità del traffico veicolare, così come di cercare di prevenire il verificarsi degli incidenti stradali. Sono lì per tutelare la sicurezza di tutti, ma anche per contrastare e reprimere ogni comportamento pregiudizievole posto in essere in violazione delle norme del Codice della Strada. Anche quest'anno gli obbiettivi che controlleranno saranno gli stessi: limiti di velocità, guida in stato di ebbrezza e della condotta di guida pericolosa. Cerchiamo di non farci riconoscere. Grazie.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy