Tu sei qui

Russell: "Grande pole. Il GP? Proverò a staccare Verstappen"

"Le sensazioni al volante sono buone, Mercedes ha fatto un ottimo lavoro". Max: "Weekend non proprio lineare, ma per la gara non mi preoccupo". Norris: "Punto a compiere subito due sorpassi e a fare show"

Auto - News: Russell:

In un principio di 2024 che l'ha vista di nuovo alle prese con diverse difficoltà tanto da essere soltanto quarta tra i costruttori con 96 punti contro i 276 della Red Bull, la Mercedes ha preso una boccata d'ossigeno grazie alla pole position conquistata a Montreal da George Russell. 

"In fabbrica hanno fatto un grandissimo lavoro. A Monaco pensavamo di aver trovato qualcosa per dare una svolta alla nostra stagione e speriamo di esserci davvero riusciti. Quello di oggi è solo il primo passo, domani ci aspetta il compito più duro. Proverò a tenere dietro Max? Perché no, l'obiettivo è quello. La macchina dà buone sensazioni e gli ultimi aggiornamenti hanno dato buoni frutti", ha affermato con euforia.

L'1'12"00 condiviso con il britannico della Stella non è stato sufficiente per confermarsi il re delle partenze al palo, e almeno per una volta, Verstappen, ha lasciato gioire gli altri. 

"E' andata come andata, anche se la qualifica in sé è stata tranquilla. Più in generale abbiamo faticato un po' tutto il fine settimana, ma credo che in questa maniera in gara sarà più eccitante. Le gomme e il meteo saranno un'incognita, specialmente perché è prevista pioggia. Qual è il piano? Non so se attaccherò subito, non sono particolarmente in ansia", il suo racconto a caldo.

A completare la top 3 odierna ci ha pensato Lando Norris, staccato di appena 21 millesimi dai due colleghi, ad ennesima riprova della ritrovata competitività della McLaren. "Avrei voluto salire in macchina di nuovo per provare a chiudere il gap, però in generale sono contento e ansioso di affrontare il GP. Le previsioni di bagnato, mai davvero verificatesi hanno reso il turno complicato? Effettivamente, ma l'imprevedibilità è tipica del Canada ed è anche la ragione per cui i piloti amano venire qui. Si è sempre a rischio incidente, di conseguenza terminare nelle prime posizioni dà buone sensazioni. Domani? Dovrò compiere due sorpassi difficili. Veniamo da un filotto di corse positivo, ma davanti sono forti e dietro agguerriti. Cercheremo di regalare un bello spettacolo", la disamina dal driver di Bristol.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy