Tu sei qui

MotoGP, VIDEO - Massimo Rivola: "Con Jorge Martin Aprilia non avrà più scuse"

"Dovremo lottare per vincere il titolo. Espargarò ha giocato un ruolo importante nella trattativa. Rinnovare con Vinales è la priorità, altrimenti ci sarebbe la possibilità per un italiano. Marquez in Ducati ufficiale? Uno stimolo in più"

MotoGP, VIDEO - Massimo Rivola: "Con Jorge Martin Aprilia non avrà più scuse"
Iscriviti al nostro canale YouTube

Misano è in festa per l’Aprilia All Stars e Massimo Rivola, ad del racing della Casa di Noale, passeggia soddisfatto nei box. Da una parte ci sono le MotoGP, dall’altra le moto di produzione, poco lontane le ‘vecchie glorie’ a tempi. L’evento è riuscito e Rivola se lo gode, anche se non si può non parlare con lui anche di motomondiale e di questo inizio di 2024

La nostra moto ha fatto vedere di essere competitiva - afferma - Aleix è stato veloce dalla prima gara, poi è venuto fuori Maverick molto bene, peccato per la rottura del cambio all’ultimo giro a Portimao, altrimenti avrebbe 20 punti in più, ma soprattutto un altro podio. Quello che ha fatto Vinales ad Austin è quello che speravamo accadesse, anche per la crescita che abbiamo fatto in questi anni con lui. Ora dobbiamo mantenere questo livello e non sarà facile, perché Ducati sta migliorando e i loro piloti si tirano tra di loro e poi c’è Pedro Acosta, un baby fenomeno a cui non possiamo che fare i complimenti”.

Qualche settimana fa dicevi che avresti atteso sul mercato piloti, invece hai già firmato con Martin. Volevi giocare a carte coperte?
Ni, stavamo cercando ci capire quello che stesse succedendo per muoverci velocemente di conseguenza. Quando abbiamo visto che c’erano delle indecisioni, abbiamo anticipato le mosse perché ne valeva la pena”.

È stato un passaggio di testimone fra Espargarò e Martin…
Sicuramente Aleix ha giocato un ruolo importante e questo rende tutto ancora più bello perché Jorge è il suo migliore amico e lo ha portato nel posto in cui pensa starà bene. Per me questo è il miglior complimento che potesse farmi”.

Prendere un pilota come Martin è un segnale che dal prossimo anno dovrete puntare al titolo.
Non ci sono più scuse, è quello che ci siamo detti in azienda: la buona notizia è che arriva Jorge, spero di fianco a Maverick perché formerebbero una coppia stellare, la brutta è che non avremo più scuse. La pressione deve salire perché il nostro percorso di crescita deve portarci a lottare per la vittoria. Quest’anno non siamo lontani, ci manca un ultimo passo”.

Non si sa se Vinales resterà, il sogno di un pilota italiano in Aprilia è ancora realizzabile?
Noi siamo sempre coerenti e corretti verso i nostri piloti, Maverick è la nostra priorità, ma i matrimoni si fanno in due e non forzeremo la mano. Se, come spero, vorrà rimanere con noi saremo felici, altrimenti ci muoveremo sul mercato. Un italiano sarebbe una possibilità, ma bisognerà anche vedere se Oliveira farà quell’ultimo salto che ancora gli manca”.

Marquez nel team ufficiale Ducati: cosa ne pensi?
A oggi è uno dei migliori piloti della storia su quella che è la moto migliore: mi verrebbe da dire si guarderà dal 2° posto in giù. Se la pensassi così, però, potremmo restare a casa. Quindi andremo con il coltello fra i denti avendo uno stimolo in più”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy