Tu sei qui

Dovizioso riapre al ritorno in MotoGP: “Non sono vecchio, la mia porta è aperta”

Andrea e un futuro da collaudatore in MotoGP:"Quando ho deciso di ritirarmi potevo comunque continuare, perché qualche Casa mi voleva. Nel paddock ognuno conosce le mie qualità e il fatto che io possa aiutare a sviluppare una moto”

MotoGP: Dovizioso riapre al ritorno in MotoGP: “Non sono vecchio, la mia porta è aperta”

Lo scorso weekend al Mugello era presente anche Andrea Dovizioso. A distanza di quasi due mesi con la moto da cross, il forlivese è tornato in pista per seguire da vicino i suoi ex compagni. Andrea, attualmente impegnato con i lavori dello 04 Park, ovvero la sua pista di Motocross, non ha lesinato a parlare dei vari Bagnaia-Martin e Marquez, volgendo poi lo sguardo a Pedro Acosta.

Tra i temi Andrea ha parlato anche del futuro, riaprendo le porte alla MotoGP: “Al momento non ho alcun piano, ma è sempre bello quando una Casa ti chiama per parlare del futuro – ha detto al canale MotoGP - quando mi sono ritirato avevo la possibilità di continuare, ma io volevo soltanto fermarmi e prendermi una pausa”.

Chissà mai che presto non lo rivedremo in azione sull’asfalto: “Lascio sempre la porta aperta, perché non sono ancora vecchio e ognuno conosce le mie qualità e il fatto che io possa aiutare a sviluppare la moto. adesso è presto per parlare di questo, ma la mia porta è aperta”.

L'ultima immagine di Dovizioso in MotoGP risale all'esperienza in Yamaha con i colori Petronas, conclusasi poi a Misano. Non sarebbe affatto male rivederlo di nuovo all'opera come collaudatore.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy