Tu sei qui

Beta XTrainer 2025: l'approccio corretto all'enduro professionale

Un look nuovo per una modo dedicata a chi vuole avvicinarsi all'enduro senza dover salire su una moto altamente specialistica

Moto - News: Beta XTrainer 2025: l'approccio corretto all'enduro professionale

Beta rinnova completamente il look della sua Xtrainer voltando nettamente pagina rispetto al design Full Red del precedente modello, dando un carattere ancora più distintivo alla moto più trasversale della gamma Enduro Made in Rignano sull’Arno. Xtrainer rimane un veicolo in grado di creare un pacchetto semplicemente unico per dotazioni tecniche, performance, ergonomia e design, e per il nuovo Model Year sfoggia una nuova veste grafica Grey and Red che la distingue da tutti gli altri modelli enduro Beta. Il restyling le dona carattere e modernità.

Grazie alle sue peculiari caratteristiche, quali l’eccellente trattabilità del motore e l’elevata guidabilità, Xtrainer risponde perfettamente alle esigenze di tutti quei piloti che ricercano una moto sì prestazionale, ma soprattutto facile e sfruttabile, che consenta quindi di districarsi agevolmente in tutte le situazioni. Nata da un’ispirazione di natura trialistica, Xtrainer è capace di adattarsi a una molteplicità di situazioni con una facilità disarmante. Che tu sia un amatore in cerca di una moto con cui iniziare, un endurista smaliziato in cerca di qualcosa di meno stancante e impegnativo oppure un rider esperto in cerca di una compagna per l’enduro Estremo, Xtrainer è la moto ideale. L’usabilità del veicolo in ogni situazione lascia spazio alla possibilità di concentrarsi sulla guida, e godersi il terroso mondo dell’Offroad.

Snella sui fianchi, più bassa rispetto alle RR, con un’erogazione corposa e gestibile dai bassi fino agli alti regimi, Xtrainer non manca dei cavalli necessari a correre in linea, ma preferisce percorsi leggermente più lenti e tecnici dove può sfruttare la vocazione trialistica che ne ha ispirato la realizzazione e la coppia del suo propulsore Beta 250 o 300 2T. Una ricetta fatta di ingredienti semplici, che sapientemente amalgamati danno vita ad un risultato eXTRa ordinario. Gli elementi di questa ricetta perfetta possono essere così sintetizzati: peso contenuto,altezza della sella ridotta di 20mm rispetto alla gamma RR, freni Nissin, batteria al Litio, forcella e monoammortizzatore R16V con steli da 43mm (completamente personalizzabili) e soprattutto una erogazione docile e lineare. Non manca la Beta Progressive Valve (la valvola di scarico esternamente regolabile dal pilota), un dispositivo switch mappa con il bottone al manubrio, un serbatoio trasparente da 8,8 lt, ed il miscelatore automatico.

La moto è poi dotata di pneumatici soft di ventola di raffreddamento e di avviamento elettrico. Motore e frizione sono di derivazione RR, con l’erogazione del propulsore adeguatamente addolcita. C'è poi la chiave elettronica con funzione di antifurto. Confermato, a livello di sicurezza passiva di moto e pilota, con un funzionamento analogo al dispositivo “Kill-Switch”, lo spegnimento della moto quando il punto di contatto magnetico collegato al polso del pilota e al manubrio della moto si scollega.

Vengono rinnovati su Xtrainer MY25:
- Sella: lo schiumato che compone la seduta è adesso decisamente più morbido e accogliente per fornire un maggior comfort al pilota una volta in sella.
- Grafiche: le plastiche ottengono una nuova tinta Grey che si discosta nettamente nello stile dai precedenti modelli e insieme alle nuove grafiche Red/Grey con effetto Matt-Gloss, con il Rosso Beta lucido e il grigio opaco, esaltano le forme dinamiche e moderne della moto. La disponibilità è per giugno.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy