Tu sei qui

BMW M4 GT3 EVO: al Nürburgring BMW M Motorsport mostra il nuovo modello

Migliorare l'ammiraglia nelle gare GT, si può. La nuova BMW M4 GT3 EVO gareggerà nella stagione 2025 e promette risultati importanti

Auto - News: BMW M4 GT3 EVO: al Nürburgring BMW M Motorsport mostra il nuovo modello

La chiave per ottimizzare la BMW M4 GT3 per gli ingegneri di BMW M Motorsport è stato il dialogo intensivo con i team e i piloti, perché solo quando si sa di cosa hanno bisogno i clienti per essere in grado di guidare in modo ottimale un'auto GT è possibile adattarla perfettamente alle loro esigenze. Pertanto, l'attenzione per la BMW M4 GT3 EVO non era necessariamente rivolta alle prestazioni pure, ma ad aree come la guidabilità, l'efficienza e l'affidabilità. I test sono stati condotti principalmente dai piloti BMW M works Jens Klingmann (GER), Bruno Spengler (CAN) e Augusto Farfus (BRA).

Dettagli sul pacchetto EVO della BMW M4 GT3

Dall'esterno si notano le modifiche al telaio della BMW M4 GT3 EVO, che non è più verniciato in modo tradizionale ma è rivestito con una vernice catodica significativamente più leggera. Specchietti aerodinamici più piccoli, prese d'aria più grandi sui passaruota anteriori e un intervallo di regolazione modificato dell'ala posteriore garantiscono una maggiore efficienza aerodinamica.

Nuove barre antirollio sull'asse anteriore e posteriore, dischi dei freni posteriori più grandi e un differenziale molto più fine e facile da regolare garantiscono una minore usura di pneumatici e freni e quindi una guidabilità migliore e più costante. Anche i fari anteriori e posteriori con design LCI sono nuovi. Il design “Inception” integra i temi della digitalità e della dimensionalità in un mosaico audace e ad alto contrasto. Da più prospettive i colori iconici della M appaiono nella stessa sequenza in cui compaiono nel logo M: blu chiaro a sinistra, blu scuro al centro e rosso a destra, ma ora in tre dimensioni estruse, simili a pixel. Questo approccio crea un layout complessivo asimmetrico per la vettura, che integra anche una porzione nera opaca non riflettente davanti al guidatore per aiutarlo a concentrarsi in avanti. Per la BMW M4 GT3 EVO, nelle aree scure della livrea la pellicola è stata omessa per lasciare trasparire l'autentica struttura in fibra di carbonio e risparmiare peso.

Andreas Roos (Responsabile BMW M Motorsport): “La BMW M4 GT3 ha ottenuto più di 70 vittorie e innumerevoli successi importanti dalla sua introduzione. Ricordo in particolare i titoli del DTM nel 2022, la vittoria alla 24h di Spa-Francorchamps nel 2023 e le vittorie del titolo nella serie IMSA nordamericana. Sono convinto che il modello EVO della BMW M4 GT3, così come quello della BMW M4 GT4, contribuirà a giocare nella prima lega delle corse GT nei prossimi anni e a celebrare molte altre grandi vittorie. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato allo sviluppo delle vetture”.

Björn Lellmann (Responsabile Customer Racing di BMW M Motorsport): “I nostri ingegneri hanno ascoltato molto attentamente il feedback dei nostri clienti durante lo sviluppo delle vetture EVO. Il risultato, a nostro avviso, sono modelli che rendono ancora più possibile essere costantemente vicini al limite senza correre troppi rischi, esattamente ciò di cui i piloti di tutte le classi hanno bisogno per essere veloci. Il nostro obiettivo è vincere le gare più importanti con la nostra BMW M4 GT3 EVO e allo stesso tempo fornire a ogni cliente di BMW M Motorsport un pacchetto che offra le massime possibilità di successo.”

Jens Klingmann (pilota BMW M works): “È sempre un onore svolgere un ruolo importante nello sviluppo di un'auto da corsa. Grazie a BMW M Motorsport per la fiducia! Non abbiamo apportato un unico grande miglioramento alla BMW M4 GT3, ma abbiamo girato molte viti più piccole, che miglioreranno soprattutto la guidabilità sui lunghi percorsi. Siamo convinti che diversi piccoli passi facciano anche un grande passo. L'auto è già molto forte, ma sono sicuro che nella versione EVO potremmo migliorarla ulteriormente. La gestione più delicata di pneumatici e freni aiuterà molto soprattutto alla fine di uno stint in gara”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy