Tu sei qui

SBK, WorldWCR: Il Mondiale Femminile sarà trasmesso gratis e in diretta su YouTube

Tutte le gare del nuovo Mondiale di Motociclismo Femminile saranno visibili sul canale YouTube dedicato al campionato, che godrà anche di appositi profili sui social network

SBK: WorldWCR: Il Mondiale Femminile sarà trasmesso gratis e in diretta su YouTube

Mancano meno di due settimane ormai dal Round inaugurale del Mondiale Femminile, che si svolgerà da quest’anno nel contesto della Superbike iridata e che prenderà il via a Misano nel fine settimana del 14-16 giugno.  

Il primo dei sei appuntamenti stagionali del campionato, le cui gare saranno trasmesse in diretta e in maniera gratuita sul canale YouTube dedicato al WorldWCR, come annunciato quest’oggi da Dorna Sports, in attesa di svelare nelle prossime settimane quali saranno le emittenti partner della serie. Primo campionato del catalogo Dorna a essere disponibile per la visione gratuita sulla piattaforma web, la serie tutta al femminile sarà anche la prima classe del Mondiale dedicato alle derivate di serie a godere di specifici profili social su Facebook, Instagram e X. 

Una mossa che non ha del tutto convinto alcuni addetti ai lavori come Maddi Patterson, Team Principal di Sekhmet Racing, critica sulla scelta di separare i profili del campionato da quelli del Mondiale SBK.

Penso che sia incredibile che il campionato sia visibile gratuitamente su YouTube. Questo permetterà a nuovi fan di scoprire questo sport e di accedervi a livello internazionale. È una strategia coraggiosa da parte di Dorna, soprattutto considerando la tendenza alla pay-per-view degli ultimi anni. Questa mossa rappresenta un’opportunità d’oro per aiutare il campionato a guadagnare popolarità e dimostrare che la qualità delle gare conta più del genere sesso dei piloti: se le gare sono buone, gli appassionati le guarderanno - ha affermato - Tuttavia, ritengo che la decisione di isolare il campionato su canali dedicati ai social media invece di integrarlo nel più ampio paddock del Mondiale SBK sia un errore. Il nostro obiettivo è quello di offrire buone gare e vogliamo essere riconosciuti per quello che siamo: piloti di moto. Questo non richiede un canale separato, ma merita l’accesso a un pubblico il più ampio possibile. Indirizzare un pubblico esistente verso un nuovo canale social o, piuttosto, rimuoverci dai canali tradizionali sui social media, non sembra raggiungere questo obiettivo”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy