Tu sei qui

MotoGP, Rivola: “Con Martin abbiamo definito tutto in una notte, non ci ha scelto per i soldi”

“Quella di Aprilia non era la proposta più alta. Se ci ha scelti per rabbia verso Ducati bisogna domandarlo a lui. Noi, appena vista la possibilità, ci siamo buttati e vedere Jorge così felice è la cosa che più ci dà orgoglio. Adesso aspettiamo Vinales. Bezzecchi? Qualora fosse sul mercato, perché no?”

MotoGP: Rivola: “Con Martin abbiamo definito tutto in una notte, non ci ha scelto per i soldi”

Aprilia ha piazzato il colpo, bruciando tutti: Jorge Martin sarà infatti il sostituto di Aleix Espargarò per la stagione 2025. Toccherà infatti a lui raccogliere il testimone del connazionale in sella alla RS-GP. La notizia è arrivata nel tardo pomeriggio senza che Aprilia aspettasse un precedente comunicato da parte di Ducati in merito alla separazione col proprio portacolori.

Detto ciò Massimo Rivola ha risolto il rebus mercato che da settimane teneva in scacco il paddock della MotoGP.
“Abbiamo fatto tutto in una notte – ha detto - ieri sera abbiamo capito che ci sarebbe stata questa opportunità e ho chiamato Colaninno.  Lui mi ha detto di procedere e ci siamo portati a casa uno dei migliori talenti della griglia. Jorge era uno degli obiettivi, quasi inaspettato, infatti non pensavamo potesse venire da noi, ma alla fine è andata nel modo migliore”.

Rivola fa poi un passo indietro, cercando di spiegare le motivazioni che hanno spinto Martin  a scegliere Aprilia.
"Io credo che la la gara di ieri sia stata molto emozionante per per lui che era caduta il giorno prima, di conseguenza penso abbia che abbia capito che  forse il suo futuro non era più lì. E voleva trovare la miglior soluzione possibile”.

Sta di fatto che Rivola si è mosso in maniera impeccabile.
“A Barcellona abbiamo iniziato ad annusare questa possibilità. Probabilmente il mio movimento ha stimolato qualcun altro a prendere decisioni più in fretta. Io mi ero dato il Mugello come termine ultimo per il futuro di Aleix. A dir la verità non credevo ci fosse questa possibilità con Jorge, ma vederlo così motivato fa piacere”.

In merito al 2025 Rivola non ha dubbi su chi vorrebbe nel team factory.
“Io considero un top rider anche Maverick e per me sarebbe la coppia più forte del Campionato. Sta di fatto che con Martin avevamo questa possibilità e l’abbiamo preso al volo. Questo è il contratto più veloce della storia. Tra le varie offerte che aveva la nostra non era la più alta, ma il fatto che abbia scelto noi è motivo di orgoglio per il valore della moto e della squadra. Personalmente credo che Aprilia sia un team apprezzato”.

Oltre che per gli appassionati, anche per Vinales l’arrivo di Martin è stato un fulmine a ciel sereno.
“Mi dispiace non essere stato tempestivo nel parlarne a quattro occhi con Maverick, ma io volevo cogliere subito questa opportunità senza perdere tempo. Sinceramente non pensavo che Martin fosse sul mercato, poi quando ho visto la possibilità ci siamo buttati”.

A proposito di Vinales, adesso c’è da capire cosa vorrà fare lo spagnolo.    
“Ora la priorità sarà capire cosa vuole fare Maverick, anche se per noi è un punto fisso. Di sicuro non vogliamo forzarlo a restare in Aprilia. Bezzecchi? Qualora fosse sul mercato, perché no?”

L’attenzione di Rivola torna poi su Martin.
“Questo è il primo cambio che fa Jorge, sia come moto che team. Sono molto curioso di vederlo con la RS-GP perché  è un talento e andrà fortissimo come ha fatto Maverick”.

E chissà mai che Jorge non vince il titolo con Ducati per poi portare il numero 1 in Aprilia…
“Avere il numero 1 sarebbe carino, ma non è questo il motivo per cui abbiamo scelto Jorge. Aleix ha avuto un ruolo importante, dato che loro sono amici fraterni e mi piacere sapere che un pilota che è stato tanti anni con noi parli così di Aprilia a uno come Martin”.   

Nel paddock molti sostengono che Martin si sia stancato del trattamenti di Ducati e come gesto di rabbia ha scelto Aprilia.
“Questo bisognerebbe chiederlo a lui. Se fossi così, magari il prossimo anno sarà anche un decimo più veloce. Io l’ho visto tanto felice oggi. Forse non sapeva cosa fare, ma amo pensare che sia felice per quello, ovvero aver scelto Aprilia”.

La chiusura è invece per Aleix.
“Gli auguro di trovare un ottimo contratto. Chi ha bisogno di crescere sono le squadre giapponesi. Il test team è il più importante, ma trovare il sostituto di Aleix era la priorità”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy