Tu sei qui

MotoGP, Savadori: “Stiamo lavorando per vedere l’Aprilia sempre davanti a tutti”

“Nella Sprint, abbiamo trovato qualcosa che ci renderà più competitivi ed è stato stupendo anche vedere Maverick in prima fila, perché dimostra che stiamo lavorando nella giusta direzione”

MotoGP: Savadori: “Stiamo lavorando per vedere l’Aprilia sempre davanti a tutti”

Ventiduesimo in griglia dopo le Qualifiche di questa mattina, Lorenzo Savadori ha concluso al 18° posto la Sprint Race del Mugello. La prima delle due gare che il cesenate disputerà in occasione di questa sua seconda apparizione stagionale in veste di wild card. Dopo aver portato in pista la RS-GP24 a Jerez, il collaudatore Aprilia è tornato in azione nel Round di casa del costruttore veneto, per continuare il lavoro di sviluppo della RS-GP24.

“Ho fatto una bella battaglia all’inizio, perché era molto importante mettersi in una buona posizione, visto che quando sei dietro viene risucchiato dal gruppo e fai fatica a frenare e decelerare, soprattutto nei primi giri - ha raccontato a fine gara - Ho fatto una buona partenza e ho lottato parecchio anche con le KTM e sinceramente, sono soddisfatto Non di tutta la gara, ma abbiamo trovato qualcosina che ci lascia ben sperare e ci renderà più competitivi anche con i piloti ufficiali”.

Oltre alle sensazioni e alle risposte trovate in gara, ad amplificare la gioia di Savadori sono stati il calore del pubblico italiano e la competitività mostrata da Vinales sul giro secco. 

“Qui è sempre un’emozione. Il tifo sulle colline è stupendo e il pubblico mi fa venire la pelle d’oca. È stato stupendo anche vedere Maverick e Aprilia in prima fila, che, se non erro, è la prima volta che succede qui al Mugello ed è un segno del fatto che stiamo lavorando nella direzione giustaha sottolineato il 31enne, che ancora non sa quali altre novità avrà da provare nella giornata di test in programma lunedì 03 giugno.

“Al momento non so con che configurazione girerò lunedì, perché una delle moto che uso io dovrebbe andare a Raul, mentre quella laboratorio verrà sezionata: una parte verrà data ad Aleix e un’altra parte a Maverick, perché saranno loro a provare le nuove soluzioni che stiamo portando in pista - ha chiarito - In ogni caso, per Aprilia era importante fare questa gara per portare a loro queste novità e fargliele provare lunedì”.

Novità che sembra stiano dando l’esito sperato.

“Sì, stanno funzionando - ha ammesso - Chiaramente, non stiamo parlando di uno stravolgimento ma di dettagli. In particolare, abbiamo operato un importante cambiamento che non avevamo mai fatto prima e i primi giri sono stati molto indicativi e positivi, perché ho recuperato quattro o cinque posizioni rispetto alla partenza. Ci dobbiamo mettere un po’ più a posto per la lunga distanza, però questo è stato un aspetto positivo”.

Un periodo intenso per il collaudatore della Casa di Noale, pronto per affrontare un’altra settimana impegnativa dopo il weekend al Mugello. 

“Abbiamo un bel piano, anche perché io andrò in galleria del vento prima dell’Aprilia All Stars - ha spiegato - Stiamo spingendo e lavorando tanto e questo è un segno del fatto che vogliamo arrivare alla vittoria, vincere, e stare sempre lì davanti. È molto positivo avere questa inerzia positiva e questa crescita costante. Stiamo lavorando tutti per vedere l’Aprilia sempre davanti a tutti”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy