Tu sei qui

MotoGP, Mugello, FP1: Vinales e l'Aprilia davanti alle sorprese Quartararo e Morbidelli

Acosta e Martin sono 4° e 5°, ma da tenere d'occhio sono Marc Marquez e Pecco Bagnaia: 6° e 9° senza avere cambiato gomme a fine turno, a differenza degli altri

MotoGP: Mugello, FP1: Vinales e l'Aprilia davanti alle sorprese Quartararo e Morbidelli

Maverick Vinales porta l'Aprilia davanti a tutti nel primo turno di prove libere del Mugello, grazie al tempo di 1'47"521. Lo spagnolo ha sfruttato al meglio le gomme nuove a fine turno, come hanno fatto anche Fabio Quartararo (ottimo 2° sulla Yamaha) e Franco Morbidelli sulla Ducati con i colori di Pramac. Pedro Acosta è 4° e chiude un poker di moto tutte diverse nelle prime posizioni. Meno esplosivo del solito Jorge Martin, 5° nonostante la coppia di gomme morbide nuove (come Morbidelli). Da tenere d'occhio sono Marc Marquez e Pecco Bagnaia, 6° e 9° senza avere cambiato gomme. I due campioni hanno lavorato in vista della gara, senza preoccuparsi troppo del giro secco. Fra di loro si sono inseriti Aleix Espargarò e Alex Rins, mentre Alex Marquez chiude la Top 10.

Gli altri italiani non hanno certo brillato, con Marco Bezzecchi 13°, Fabio Di Giannantonio 16° ed Enea Bastianini 18°, davanti a Luca Marini (migliore delle Honda), mentre la wild card Lorenzo Savadori è 24°.

11.28 - Fabio Quartararo si mette in 2ª posizione con la Yamaha.

11.27 - Caduta per Pedro Acosta alla curva 10, la Scarperia.

11.26 - Vinales davanti a tutti con il crono di 1'46"140, 2° Morbidelli.

11.25 - Anche Vinales e Quartararo in pista con gomme nuove.

11.24 - Quarto tempo per Morbidelli e 5° per Martin, entrambi con gomme morbide.

11.21 - Franco Morbidelli e Jorge Martin in pista con le due gomme morbide nuove per un time attack.

11.20 - Acosta sfrutta le gomme nuove e fa segnare il migliore tempo: 1'46"459.

11.17 - Acosta e Rins hanno montato gomme nuove (sempre soft all'anteriore e media al posteriore).

11.15 - Quindici minuti alla fine del turno. Vinales ora è 9°.

11.12 - Ospite nel box Ducati è Maurizio Arrivabene, ex boss delle sponsorizzazioni di Philip Morris e team principal Ferrari in Formula 1.

11.11 - Jorge Martin sale al 6° posto.

11.09 - Vinales fa un piccolo passo in avanti: è 11°.

11.05 - La classifica aggiornata. Raul Fernandez è il migliore pilota Aprilia, con la RS-GP dello scorso anno. Per il momento faticano Batianini e Morbidelli, 15° e 16°.

11.03 - Pedro Acosta si mette al 2° posto a 0"104 da Marquez.

11.02 - La Guardia di Finanza è in Ducati, o meglio... sulle sue moto. A 250 dalla sua fondazione un omaggio speciale sulle Desmosedici di Bagnaia e Bastianini.
 

11.00 - Marc Marquez davanti a tutti, poi Rins, Bagnaia, il fratello Alex e Acosta.

10.56 - Luca Marini ha omologato la nuova carena Honda, già usata da Zarco a Barcellona.

10.55 - Caduta per Alex Rins alla prima curva.

10.53 - Yamaha di nuovo davanti a tutti, questa volta con Alex Rins: 1'46"719 il suo tempo. Ricordiamo che i piloti di Yamaha e Honda avevano fatto dei test privati al Mugello dopo il GP di Le Mans.

10.52 - Si inizia a fare sul serio: Marc Marquez ferma il cronometro sul tempo di 1'47"002, Bezzecchi è 2°.

10.51 - Lorenzo Savadori sull'Aprilia (che ricorda con la sua livrea l'All Stars in programma l'8 giusno a Misano) e Pol Espargarò sulla KTM sono le due wild card di questo GP.

10.50 - La novità per le gomme sono l'anteriore: Michelin ha portato mescolo di uno step più duro rispetto a quelle dell'anno scorso.

10.49 - Il primo riferimento è quello di Fabio Quartararo: 1'48"469.

10.48 - Escursione sulla ghiaia per Aleix Espargarò alla prima curva.

10.46 - Tutti i piloti iniziano il turno con gomma morbida all'anteriore e media al posteriore.

10.45 - Splende il sole sul circuito del Mugello e la luce verde dà il via alle FP1 della MotoGP.

È tutto pronto al Mugello per il primo turno di prove libere che inierà alle 10.45. Nella notte è caduta la pioggia e il meteo è incerto anche per la giornata, mentre nella giornata di domani è previsto un miglioramento. I piloti dovranno così sfruttare ogni minuto per sistemare le moto per la sessione del pomeriggio, che assegnerà i 10 posti per l'ingresso diretto in Q2.

Sulla pista toscana l'uomo da battere è Pecco Bagnaia, il vincitore delle ultime due edizioni del GP, ma tutti gli italiani sono desiderosi di imporsi davanti al pubblico amico: da Bastianini a Bezzecchi, da Morbidelli a Di Giannantonio. A provare a rovinare loro la festa ci sono gli spagnoli capitanati da Martin e Marquez, senza dimenticare Acosta e il duo Aprilia composto da Espargarò e Vinales.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy