Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "Siamo migliorati, così migliorano anche le mie ambizioni"

"Una risultato al Mugello? È da molto che aspetto di tornare a vincere, più che per il mio futuro sarebbe importante a livello personale. Il weekend di Barcellona è stato disastroso, team e piloti non hanno voce in capitolo"

MotoGP: Bastianini:

Un venerdì di libere positive al Mugello per Enea Bastianini, che col 6° crono ottiene l'accesso provvisorio alla Q2. Un risultato che riporta il sorriso al pilota riminese dopo il weekend di Barcellona definito dallo stesso pilota come "disastroso". Il ducatista chiudeva infatti la propria prestazione sul circuito spagnolo con una penalità di 32 secondi dopo una serie di infrazioni, iniziate però da una decisione poi rivelatasi errata degli Steward. Archiviato quindi il negativo weekend spagnolo, l'italiano volge lo sguardo al favorevole circuito italiano sul quale le Ducati sanno di poter mostrare i muscoli. Enea Bastianini insegue quindi un risultato in gara importante non solo alla luce dei movimenti di mercato ma anche in ottica personale.

"E' stato un buon venerdì - esordisce Enea - ero a mio agio sulla moto specialmente nella seconda uscita, siamo tutti molto vicini e sono stato fortunato perchè avevo sbagliato il T2, sarebbe stato un attimo uscir fuori dalla Q2. Venendo dopo il round disastroso di Barcellona posso sentirmi soddisfatto di questo venerdì. Penso di avere ancora margine nel giro secco ma essere rientrati nella Q2 è un buon punto di partenza".

Hai citato Barcellona, hai avuto modo di tornare sull'accaduto?
"Ne abbiamo parlato in safety Commission, credo sia importante che si lavori bene anche coi marshall, è un qualcosa che è necessario a tutti i piloti in modo che si prendano le decisioni giuste. Purtroppo al momento né i piloti né i team hanno diritto di parola in merito, questo è un problema".

Cosa ti aspetti nella giornata di domani?
"Siamo migliorati sempre di più quindi anche le mie ambizioni aumentano di conseguenza. Vedremo, domani le condizioni saranno diverse, meno vento e più sole, quindi sarà importante capire dove ci posizioneremo".

Questa è la gara da vincere, alla luce di tutto ciò di cui si parla anche in termini di mercato piloti.
"Si è chiaro che mi piacerebbe. Il risultato è importante non solo per il mio futuro, ma per me come pilota. E' da molto che aspetto di tornare a vincere, ed ogni volta succede qualcosa. Qui in particolare punto molto sulla gara lunga. Però sono sincero, al momento in tutta onestà non sento di avere ancora il ritmo per vincere, ci manca qualcosina. Abbiamo avuto un problema che ci ha condizionati durante tutto il turno, e sistemarlo ci ha fatto guadagnare qualche decimo. Secondo me con qualche altra piccola modifica al setup possiamo provarci".

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy