Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: “Il mercato? Ho tre settimane per capire quale è la scelta migliore”

“Ho una preferenza tra KTM e Aprilia, ma adesso è presto per parlarne. È dal 2014 che provo a salire sul podio del Mugello e non ci sono mai riuscito. Spero che questo sia l’anno buono”

MotoGP: Bastianini: “Il mercato? Ho tre settimane per capire quale è la scelta migliore”

Enea Bastianini arriva davanti al pubblico di casa del Mugello con tanta voglia di riscattarsi dopo la difficile domenica vissuta a Barcellona. Una gara che il riminese punta a lasciarsi alle spalle il più presto possibile, ma non prima di aver affrontato in Safety Commission quanto successo con gli Steward durante il Gran Premio della Catalunya.

È importante parlare di questa situazione anche con gli altri piloti. Domani ci sarà la Safety Commission e sarà importante parlare di quello che è successo al Montmeló. Da parte mia, la situazione era chiara e, dopo aver visto diversi video, credo che anche per i marshall fosse più chiara di quanto non fosse prima. Per me qualcosa deve cambiare, perché non è corretto nei miei confronti e in quelli di tutti gli altri piloti, dato che questa volta è capitato a me, ma abbiamo già visto che non è la prima volta che succede. Vedremo cosa accadrà domani” ha detto Enea in conferenza stampa, spiegando in maniera un po’ più approfondita cosa vorrebbe fosse cambiato per il futuro: “Io ritengo sarebbe corretto valutare meglio, anche insieme alle squadre, e avere l’opportunità di parlare durante la gara e non soltanto dopo, perché altrimenti non c’è nulla che si possa cambiare: hai la penalità e fine. Ho cercato di farmi restituire i 32 secondi della sanzione, ma è stato impossibile per via del regolamento”.

Non ci sarebbe modo migliore per voltare pagina di salire sul podio del Mugello.

“Lo spero. Arrivo da un momento negativo come quello del Montmeló, ma questa è una delle mie piste preferite da tanto tempo - ha commentato il Bestia - È dal 2014 che provo a salire sul podio ma non ci sono mai riuscito. Spero che questo sia l’anno buono. Dobbiamo divertirci e ho anche dei buoni ricordi su questo circuito, quindi staremo a vedere. Sono pronto, anche ad avere un po’ più di fortuna rispetto al passato”. 

Pur cercando di restare concentrato sul far bene in pista, Enea non può fare a meno che pensare anche al pazzo mercato di questa stagione.

“È caotico, perché è stato così sin dalla prima gara ed è strano. Non è un problema, ma a volte ci devi pensare e quando mi trovo a dover parlare del futuro penso: ‘Wow, ancora’ - ha osservato il ducatista - È normale, perché io Marc e Jorge siamo nei primi quattro piloti nella classifica di campionato. Jorge al momento ha qualcosa in più degli altri, lo abbiamo visto tante volte. Marquez va bene in gara ed è molto forte nei primi giri e io sono costante ma non proprio esplosivo al momento. So che può essere una scelta complessa per Ducati, ma dopo questo fine settimana avremo il verdetto e saremo contenti”.

Sebbene il suo obiettivo sia quello di essere riconfermato in Ducati, Bastianini ha suscitato anche l’interesse di KTM e Aprilia. Entrambe ottime opzioni per il diretto interessato, che non vuole però sbilanciarsi sulla sua opzione prediletta.

“È normale che abbia una preferenza ma è ancora presto per parlarne, perché voglio capire meglio la situazione dopo il Mugello e in seguito alla decisione della Ducati. Ho tre settimane per capire qual è la scelta migliore per me, ma ci sono altre cose a cui devo pensare al momento, come cercare di capire perché non avevo una buona velocità a Barcellona” ha commentato il 26enne, messo a dura prova dal basso livello di grip offerto dall’asfalto della pista catalana. 

“Sono uno specialista nella gestione delle gomme e a Barcellona ho visto il riferimento della mia gomma a fine gara ed era buono, ma in condizioni di poca aderenza come al Montmeló non ho il supporto della gomma anteriore e per me è complicato, perché io guido usando molto il davanti e quando avevo la possibilità di cercare di fare qualcosa in più il mio anteriore era nervoso e si muoveva molto - ha spiegato - Su questa pista non dovrei avere quel genere di problemi”.
 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy