Tu sei qui

MotoGP, Dall'Igna: "Colpo da maestro di Bagnaia, Martin generoso, Marquez stepitoso"

Il dg di Ducati fa il punto dopo il podio tutto rosso di Barcellona: "una tripletta d'autore. Se non conoscessi l'enorme valore di Pecco, direi che ancora mi stupisce"

MotoGP: Dall'Igna:

Non può che essere felice Gigi Dall’Igna dopo un altro podio tutto rosso a Barcellona, il terzo consecutivo. Non è una sorpresa che la Ducati sia la moto migliore sullo schieramento e quando a guidarla ci sono talenti come Bagnaia, Martin e Marquez il resto viene da sé. Così il direttore generale si è potuto godere un’altra domenica da incorniciare, il migliore antipasto per arrivare al piatto forte del Mugello.

“Un altro meraviglioso podio Ducati, un altro eccellente risultato che ci riempie di orgoglio. Una tripletta d’autore che esprime la forza delle nostre squadre e l’estro dei campioni che le rappresentano. Una gioia da condividere tutti assieme, il modo migliore per esaltare il lavoro di ognuno - il commento di Dall’Igna - Se non conoscessi l’enorme valore di Pecco direi che ancora mi stupisce: in realtà è sempre in grado di aggiungere “un qualcosa in più” al suo talento, nei suoi diversi aspetti. Oggi in particolare ha trionfato tutto il suo carattere e la perfetta preparazione della corsa. Si è vista la forza psicologica che distingue i Campioni: l’esaltarsi proprio nel momento più difficile, dopo l’epilogo della Sprint Race con una caduta all’ultimo giro che ha lasciato inevitabilmente il segno, ritrovando la giusta determinazione per una sfida che nell’insieme, e per più motivi, si presentava molto delicata. Con coraggio e una granitica consapevolezza ha condotto e gestito la gara in modo superbo: sapeva esattamente cosa fare e quando, ha letto la corsa che lui aveva già scritto, l’ha interpretata alla perfezione lasciando che venisse esattamente come l’aveva pensata. Soprattutto non ha fatto l’errore di restare in testa a tutti i costi ma ha saputo calibrare l’usura gomma centellinandola fino a fine gara. Un altro colpo da maestro, uno dei suoi più belli… sì! Un autentico capolavoro questa sua prima affermazione a Montmeló dove la vittoria Ducati mancava dal 2018”.

Gigi non ha lesinato complimenti anche ai due spagnoli: secondo è un Martin sempre combattente e generoso dal cuore immenso, un fuoriclasse che oggi nulla ha potuto per contrastare il prepotente ed inarrestabile ritorno di Pecco, dopo avere già speso preziose risorse ed energie nella lotta al vertice. L’ennesima ed entusiasmante rimonta di uno strepitoso Marquez, già stabilmente protagonista, viene premiata con il suo terzo podio domenicale, consecutivo che completa così un ordine d’arrivo speciale per la nostra moto”.

La testa è già alla gara di casa: “eh si! Ora ci aspetta il Mugello! Bello arrivarci così carichi, è il giusto preludio per la gran festa di motori che questo appuntamento merita, comunque vada. Noi daremo tutto perché siano i nostri meravigliosi tifosi a festeggiare di più! Vi aspettiamo!”.

Articoli che potrebbero interessarti