Tu sei qui

TVS Motor Company ha scelto l'Italia per l'esordio in Europa

Entro il termine dell'estate saranno disponibili tutti i modelli che comprendono i 125 e i classici scooter da città. Non mancheranno nemmeno le e-bike e le e-mountain bike. La rete di distribuzione sarà Premium, ma saranno presenti anche le entry-level

Moto - News: TVS Motor Company ha scelto l'Italia per l'esordio in Europa

Oggi quarto produttore a livello globale di veicoli a due e tre ruote TVS Motor Company ha scelto l’Italia per il proprio debutto in Europa e la ragione è presto detta. Non esiste Paese al mondo in cui circolano più motociclette del nostro. Spinta ancora dall’obiettivo originario di rendere la mobilità democratica, per i propri veicoli del futuro la Casa indiana si è proposta alcuni principi cardine: sicurezza, sostenibilità, tecnologia avanzata e piacevolezza di guida. 

La presentazione dell’ambizioso programma del costruttore asiatico, alla presenza del presidente Sharad Mohan Mishra e del direttore generale per l'Italia Giovanni Notarbartolo di Furnari, si è svolta nel noto ed elegante hotel Westin Palace di Milano e sebbene per veder circolare le sue moto sulle nostre strade bisognerà attendere l’estate e il listino prezzi non sia stato ancora definito, le intenzioni sono chiare, a partire dalla collocazione sul mercato a metà strada tra i nomi più noti del Vecchio Continente come BMW, con cui tra l’altro, vi è una stretta partnership, e i cinesi, imbattibili sotto diversi fronti a causa della grande disponibilità sul territorio delle materie prime per la costruzione.

Di certo, dunque, si sa che i clienti potranno godere di entry level alla portata di tutte le tasche, mentre i più esigenti potranno scegliere tra una vasta gamma di prodotti Premium.

Imprescindibile per il costruttore è l’attenzione all’ambiente che coinvolge il quartier generale in India, immerso nella natura, tanto quanto le moto e le biciclette (da città e da sterrato) che realizza, con un importante incremento dell'offerta a zero emissioni. A questo proposito al momento le batterie sono fisse, ma è allo studio la possibilità di renderle estraibili per facilitare la procedura di ricarica. 

Per quanto riguarda i modelli che verranno distribuiti lungo lo Stivale abbiamo la Serie TVS Apache 310, nelle versioni RR e RTR,  nata dalla collaborazione con  Monaco di Baviera; la Ronin 250, una “modern-retro”  altamente tecnologica e la Raider 125, basica ma di stile pensata per gli spostamenti quotidiani.
Gli scooter, sempre molto richiesti saranno: il NTORQ 125 di fascia media che vanta prestazioni superiori; lo Jupiter 125, elegante e moderno; i full electric iQube S ed X (L3e) , innovativo, prestazionale e dal design interessante. Le due ruote a pedale che verranno rilasciare sono invece le linee Cilo, EGO Movement, Simpel ed EBC.

Per agevolare la reperibilità di ricambi e accessori, abbattendo così i tempi di attesa, è stata avviata la collaborazione con l’azienda specializzata Bergamaschi

 

Articoli che potrebbero interessarti