Tu sei qui

MotoGP, Morbidelli: "Un weekend positivo, la velocità c'è, ora manca tutto il resto"

"Il contatto con Miller? ci sta essere arrabbiati, entrambi non stavamo brillando in gara, non volevo neanche sorpassarlo. I test di lunedì? Lavorerò su un setup mio e farò chilometri sulla moto per entrarci dentro davvero. L'abbassatore Ducati è diverso da quello di Yamaha, mi manca ancora l'automatismo"

MotoGP: Morbidelli:

Il salto in avanti di Franco Morbidelli sulla GP24 del team Pramac c'è stato,  e in questo weekend lo dimostrano sopratutto la qualifica, 8° in griglia di partenza, ed un 4° piazzamento nella sprint in una gara dalle molte cadute. La prima parte della stagione era iniziata in salita per il pilota italo-brasiliano, ma sembra che ora l'alfiere della Pramac stia trovando la quadra del suo mezzo. Una gara quella odierna sul circuito di Jerez segnata però da un errore in partenza, seguito poi da un contatto con la KTM di Binder che ha spinto entrambi i piloti fuori dai giochi, ma la luce in fondo al tunnel è sempre più luminosa ed i test del lunedì potrebbero consegnare finalmente in mano al Morbido le chiavi per un setup più personale.

"Peccato, di nuovo- interviene Morbidelli a fine gara - ho fatto una partenza scarsa e ho subito un sacco di sorpassi aggressivi perdendo diverse posizioni. Così mi sono ritrovato in un gruppo al quale non appartenevo. Di positivo c'è la velocità, che dobbiamo sviluppare, forse con una qualifica migliore avrei potuto lottare per una posizione migliore. La velocità c'è, manca tutto il resto".

Poi l'incidente con Miller.
"E' stato un incidente sfortunato, di gara, Jack faceva una linea diversa dalla mia, ero abbastanza più veloce ma non riuscivo a passarlo perchè Miller staccava veramente forte. In quella curva non volevo neanche sorpassarlo, ma quando mi sono avvicinato ho proseguito per la mia traiettoria e alla fine c'è stato il contatto, peccato".

Vi siete chiariti?
"Ci sta che fossimo arrabbiati, entrambi non stavamo brillando in gara, quando si finisce a terra può capitare quel tipo di atteggiamento".

Se dovessi dare un giudizio al tuo weekend di Jerez?
"C'è stato un altro passo in avanti come velocità e questo è positivo. Dobbiamo esserlo nei momenti giusti del weekend e migliorare ancora gli aspetti della moto su cui ancora non abbiamo il pieno controllo".

In questi giorni hai lavorato col setup di Pecco, domani invece ci saranno i test.
"Cercheremo di trovare un setup ed una base che siano miei, ma principalmente macinerò dei chilometri su questa moto per entrarci dentro davvero. Sarà una giornata importante per metterci apposto in aree diverse".

Quali ad esempio?
"L'abbassatore mi sta ancora dando dei problemi, non riesco ancora ad attivarlo in tutti i giri, mi mancano gli automatismi. L'abbassatore della Yamaha è diverso, quello della Ducati si prenota e si sprenota, delle volte mi dimentico di sprenotarlo, al momento è una cosa che non riesco a capire".

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy