Tu sei qui

MotoGP, Aldeguer-Pramac: atteso l’annuncio a ore. Si infiamma il mercato

Ad inizio della prossima settimana potrebbe arrivare l’annuncio del passaggio di Fermin nel team di Campinoti nel 2025. In seguito sarà effetto domino sul fronte delle trattative. E la Ducati potrebbe dividere le due moto ufficiali nei team satellite

MotoGP: Aldeguer-Pramac: atteso l’annuncio a ore. Si infiamma il mercato

L’annuncio del rinnovo di Bagnaia con Ducati è stato l’antipasto di un mercato MotoGP che si preannuncia a dir poco incandescente. Già, perché nelle prossime ore potrebbe arrivare una nuova comunicazione, ovvero quella del passaggio di Fermin Aldeguer dal team Moto2 di Boscoscuro a quello Pramac di Campinoti.

La voce circolava da tempo nel paddock, addirittura dall'ultimo GP del 2024, in Qatar,  ma adesso siamo ad un passo dall’ufficializzazione. Questo accordo comporterà un vero e proprio effetto domino sul fronte delle trattative perché uno tra Morbidelli e Martin  lascerà la struttura tricolore a fine stagione.

Tutti gli indizi portano ovviamente allo spagnolo, pronto a compiere quel passo nel team ufficiale a lungo sognato. La priorità del vicecampione del mondo è certamente quella di affiancare Pecco, ma non è da escludere che le altre Case faranno di tutto per assicurarsi il talento spagnolo qualora la cosa non vada in porto.

È il caso della Yamaha, chiamata a fare i conti con un Quartararo sempre più affranto e deluso, così come dell’Aprilia, che nella prossima stagione molto probabilmente cambierà qualche pedina nel proprio scacchiere. E che dire della Honda, visto che Joan Mir è in scadenza?

Di sicuro si preannuncia un mercato interessante e inoltre ci sarà da capire quanti team rimarranno fedeli a Ducati o meno. Dall’Igna ha già messo in conto che sarà difficile rivedere il prossimo anno ben otto Rosse in azione, di conseguenza questo ridimensionamento aprirà a nuova scenari con Yamaha che potrebbe riavere la propria struttura satellite.

Questo senza parlare del fatto che nel 2025 Ducati potrebbe decidere di dare solo una moto ufficiale ad ognuno dei due team in scadenza. Ne abbiamo parlato nella nostra LIVE con Carlo Pernat.

Al centro delle trattative compare anche Morbidelli, il cui contratto scadrà a fine stagione. Come ben sappiamo l’inizio dell’avventura di Franco con Pramac è stata particolarmente complicata, a causa del brutto infortunio patito con la V4 a Portimo. Il romano di Tavullia ha infatti dovuto saltare i test di Sepang e quelli in Qatar, tornando in sella alla GP24 soltanto la scorsa settimana.

Ovviamente per Morbidelli non è tempo di giudizi, perché sarebbe inopportuno. Borsoi ha infatti assicurato che Franco dovrà prendersi tutto il tempo necessario per recuperare e conoscere la moto nel dettaglio, convinto che presto anche lui arriverà a lottare con i migliori. È quello che tutti si aspettano visto quanto ha sofferto nelle scorse stagioni con Yamaha tra prestazioni deludenti e operazioni.

Proseguire per il 2025 sarebbe l’ipotesi più logica, difficile infatti pensare a una lineup del tutto nuova per Pramac.    

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy