Tu sei qui

MotoGP, La pioggia rimanda le 'pre-qualifiche': i piloti in Q2 si decideranno domani

I piloti hanno votato per considerare le FP2 un turno di libere: saranno i risultati delle FP3 (di 45 minuti) a decidere i 10 che passeranno direttamente al turno decisivo delle qualifiche

MotoGP: La pioggia rimanda le 'pre-qualifiche': i piloti in Q2 si decideranno domani

La sessione delle FP2 del GP del Qatar saranno delle semplici prove libere, quindi non varranno per l’accesso diretto alla Q2. La variazione è stata imposta dall’acquazzone che si è abbattuto sul circuito di Losail quando stavano terminando la seconda sessione di prove della Moto3. La pioggia ha smesso di cadere, ma l’asfalto è bagnato e non si asciugherà certamente nel breve tempo che manca all’inizio del turno della classe regina.

In assenza di precipitazioni i riflessi causati dalle luci artificiali non costituiscono un problema, ma sarebbe problematico (e anche pericoloso considerata che nessuno ha esperienza sul bagnato a Losail) decidere l’accesso diretto in Q2 in un turno del genere. La Direzione Gara ha perciò interpellato i piloti e la maggioranza di loro ha spiegato che sarebbe stato meglio considerare le FP2 come un turno di libere e decidere i piloti in Q2 domani mattina, durante le FP3.

Questa è quindi la decisione finale e domani ai piloti toccherà disputare ‘pre-qualifiche’, qualifiche e Sprint. È stato inoltre deciso che le FP3 dureranno 15 minuti in  più: 45 invece dei consueti 30.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy