Tu sei qui

Moto2, Test Jerez: il Day 3 inizia nel segno di Van den Goorbergh, Rueda e Ortolà

I TEMPI ALLE 12:30 - L’olandese del team RW Racing GP svetta nel primo turno di prove della Moto2, mentre i due spagnoli siglano il miglior tempo, a pari merito, in Moto3

Moto2: Test Jerez: il Day 3 inizia nel segno di Van den Goorbergh, Rueda e Ortolà

Si avvia verso la conclusione la tre giorni di test delle classi Moto2 e Moto3, iniziata lo scorso 28 febbraio sul tracciato di Jerez. Proprio come mercoledì, sono stati i piloti della classe intermedia ad avviare le operazioni in quest’ultima giornata di collaudi pre-stagionali, scendendo in pista alle ore 10 per il primo dei sei turni di prove, tre per categoria, che li vedrà alternarsi con i ragazzi della Moto3 fino alle 18. Ecco la situazione allo scoccare delle 12:30.

Moto2: Van den Goorbergh guida il gruppo, Vietti primo degli italiani

In una mattinata un po’ più fredda rispetto a quella di ieri, Zonta van den Goorbergh ha scritto il suo nome in cima alla lista dei tempi delle FP7, fermando il cronometro in 1’40”794. Un tempo solo un decimo e mezzo più alto rispetto al record di Canet, che ha permesso al pilota olandese di avere la meglio per 56 millesimi su Marcos Ramirez, primo degli inseguitori

Anche quest’oggi la classifica è risultata molto corta, soprattutto nelle posizioni di vertice, con Jake Dixon che si è preso il terzo posto, a 22 millesimi dallo spagnolo del team American Racing, precedendo per appena 8 millesimi Aron Canet, il dominatore delle prime due giornate di test. Quinto tempo, a due decimi dal riferimento di van den Goorbergh, per Alonso Lopez, seguito da Somkiat Chantra, Sergio Garcia e Barry Baltus

Migliore dei piloti italiani è stato ancora una volta Celestino Vietti, nono davanti al compagno di squadra Deniz Oncu, che ha chiuso la Top 10 precedendo Joe Roberts e Manuel Gonzalez. Quindicesimo tempo per Tony Arbolino con la Kalex del team Marc VDS, con cui si è tenuto alle spalle Ai Ogura e Fermin Aldeguer, mentre Dennis Foggia ha completato la sessione in 20ª posizione, davanti al campione in carica della Moto3 Jaume Masia, al debutto nella classe di mezzo con il Pertamina Mandalika SAG Team. 

Moto3: Ortolà e Yamanaka insidiano Rueda

Ancor più tirata la situazione in Moto3, dove è stato José Antonio Rueda a prendersi la prima piazza in 1’43”610, ex aequo con Ivan Ortolà. Mentre Ryusei Yamanaka ha completato il podio virtuale della sessione fermandosi a soli 18 millesimi dalla coppia di testa, con la seconda moto del team MT Helmets - MSI. Un trio tutto KTM, alle cui spalle si è posizionato il leader delle prime due giornate, David Alonso, distante quasi quattro decimi dal riferimento delle FP7.

Mezzo secondo è stato invece il ritardo incassato da Collin Veijer, quinto davanti a Luca Lunetta e a Daniel Holgado. Ottavo tempo per Stefano Nepa, primo pilota a pagare più di un secondo di distacco dalla vetta, che si è messo alle spalle David Almansa e Filippo Farioli, terzo e ultimo italiano in Top 10 nonostante una scivolata a fine turno. 

Per quanto riguarda gli altri “azzurri”, Matteo Bertelle ha chiuso la sessione al 12° posto, seguito da Nicola Fabio Carraro e Riccardo Rossi, rispettivamente in 14ª e 15ª piazza, con Lorenzo Dalla Porta 25°.


Articoli che potrebbero interessarti