Tu sei qui

Moto2, Fermin Aldeguer subito in vetta nella tre giorni di Test a Jerez

I TEMPI ALLE 12:30 - L’alfiere del team SpeedUp regola Ogura nel primo turno di collaudi sul tracciato andaluso, con Gonzalez 3° davanti a Vietti. In Moto3 è Alonso a farla da padrone nelle FP1, precedendo Holgado e Veijer

Moto2: Fermin Aldeguer subito in vetta nella tre giorni di Test a Jerez

È iniziata questa mattina la tre giorni di test ufficiali delle classi Moto2 e Moto3, in programma sul circuito di Jerez dal 28 febbraio al 1° marzo. Tre giornate importanti per i piloti delle due classi minori, che avranno la possibilità di ultimare la loro preparazione dopo essersi tolti un po’ di ruggine di dosso la scorsa settimana a Portimao, dove si sono svolti due giorni di test privati per classe, condizionati dalla pioggia (soprattutto nel caso della classe intermedia, che potuto completare solo pochi giri sul tracciato dell’Algarve).

Prima di raggiungere il Qatar, dove andrà in scena il primo Gran Premio dell’anno nel fine settimana dell’08-10 marzo, i protagonisti dei due campionati potranno dunque continuare a lavorare sulla messa a punto delle loro moto alternandosi in pista dalle ore 10:00 alle 18:00, per un totale di tre turni a giornata per categoria. Ecco la situazione al termine della prima sessione di prove di questo mercoledì di collaudi.

Aldeguer subito al comando in Moto2

Sono stati i piloti della Moto2 ad aprire le danze sul tracciato andaluso, dove è stato Fermin Aldeguer a issarsi al comando delle FP1, fermando il cronometro sul 1’41”541 nel finale del turno. Un tempo con cui l’alfiere del team SpeedUp, dominatore delle ultime gare delle scorso campionato, ha preceduto per 53 millesimi la Boscoscuro del rivale Ai Ogura, che porta al debutto nella classe intermedia il team MT Helmets - MSI. 

Terza piazza per il leader della due giorni a Portimao, Manuel Gonzalez, che si è fermato a 161 millesimi dalla vetta, dopo essersi reso protagonista di una caduta senza conseguenze in Curva 7, nei minuti conclusivi del turno. A un soffio dallo spagnolo del team Gresini troviamo invece Celestino Vietti, primo dei piloti italiani, in sella alla Kalex del team Ajo, con cui ha preceduto Alonso Lopez, Albert Arenas e il portacolori del team CFMoto Aspar Jake Dixon, primo pilota ad accusare più di mezzo secondo di ritardo dal riferimento di Aldeguer.

Ottavo tempo per il nuovo alfiere del team Fantic Racing, Aron Canet, seguito da Joe Roberts e Somkiat Chantra, in decima posizione con la Kalex dell’Idemitsu Honda Team Asia. Fuori dai primi 15 Tony Arbolino, che ha concluso il turno in 16ª posizione tra Deniz Oncu e il suo nuovo compagno di squadra Filip Salac. Con quest’ultimo tallonato da Dennis Foggia, 18° per una manciata di millesimi in una classifica che vede ben 20 piloti racchiusi nello spazio di 1”1.

Alonso mette tutti in riga in Moto3

È stato invece David Alonso a fare la voce grossa nel primo turno di prove della Moto3, prendendosi il miglior tempo delle FP1 grazie al crono di 1’44”570 con cui ha preceduto per 124 millesimi la GasGas di Daniel Holgado e per quasi tre decimi il pilota Husqvarna Collin Veijer. Segue in quarta posizione, a più di mezzo secondo dalla vetta, Ivan Ortolà, tallonato da Ryusei Yamanaka, Stefano Nepa e José Antonio Rueda.

Ottavo il portacolori del team Leopard Racing Adrian Fernandez, seguito da Tatsuki Suzuki e Riccardo Rossi, che chiude la Top 10 con la KTM del team CIP Green Power. Bell’avvio per il rookie Luca Lunetta, 12° con la Honda del team SIC58 Squadra Corse, mentre il suo compagno di squadra Filippo Farioli si è fermato in 18ª piazza incassando 2”2 di ritardo dal miglior tempo di Alonso.

Per quanto riguarda gli altri italiani, troviamo Nicola Fabio Carraro al 21° posto, Matteo Bertelle al 23°, anche a causa di una caduta senza conseguenze in Curva 7, e Lorenzo Dalla Porta a chiudere il gruppo con la Honda dell’infortunato Angel Piqueras, che sostituirà in questa tre giorni di test in Andalusia.


Articoli che potrebbero interessarti