Tu sei qui

MotoGP, Test Qatar - Doppietta Ducati con Bagnaia e Bastianini, 3° Espargarò, 4° Marquez

Pecco sbriciola il record del circuito, Marc alla sua prima caduta con la Desmosedici. Aprilia in evidenza anche con Fernandez e Vinales, 5° e 6°. Faticano Yamaha e Honda, molto lontane dai primi

MotoGP: Test Qatar - Doppietta Ducati con Bagnaia e Bastianini, 3° Espargarò, 4° Marquez

Pecco Bagnaia non aveva bisogno di dimostrare che il numero 1 sulla sua carena non è lì per caso ma, per chi avesse ancora dubbi, li ha dissolti nei test invernali. Miglior tempo a Sepang e lo stesso in Qatar, togliendosi la soddisfazione di sbriciolare il record del circuito per 8 decimi. Nessun altro è sceso sotto il 1’51”, Bagnaia l’ha fatto fissando il riferimento nei test a 1’50”952. Solo il compagno di squadra Enea Bastianini ha cercato di tenere il suo passo, fermandosi a 0”120 da Pecco e regalando una doppietta al team ufficiale Ducati.

L’Aprilia ha cercato di rimanere in scia alle Rosse e con Espargarò si è messa al 3° posto, ma con un ritardo che supera già i 3 decimi. Pochi di più quelli che ha preso Marc Marquez (0”383) che sembra avere capito come sfruttare la Desmosedici sul giro secco. Grazie al 4° tempo, la sua è la prima GP23 in classifica e si è preso anche la soddisfazione di precedere un Martin non esplosivo come al solito nel giro secco e solo 7°. Marc, a 20 minuti dalla fine della giornata, ha anche collezionato la sua prima caduta in rosso.

Una bella sorpresa è il 5° tempo di Raul Fernandez sull’Aprilia 2023. Il pilota del team Trackhouse, ancora convalescente dall’infortunio a Sepang, è riuscito a stare davanti anche a Vinales. Dopo il già citato Martin, con l’8° tempo c’è Fabio Di Giannantonio, vincitore dello scorso GP in Qatar. Ci ha pensato invece Brad Binder a tenere alta la bandiera della KTM, mettendola al 9° posto davanti a Marco Bezzecchi: in totale ci sono 6 ducati nelle prime 10 posizioni.

Il primo piloti fuori dalla Top 10 è Jack Miller, che comunque può consolarsi per il fatto di essere stato l’ultimo a girare sotto il record della pista. Oliveira ha invece fatto segnare il 12° tempo, davanti ad Alex Marquez, ultimo dei piloti Ducati.

Non può essere soddisfatto Fabio Quartararo, non tanto per il 13° tempo, ma per il secondo abbondante preso da Bagnaia. Il francese ha chiuso la giornata davanti al debuttante Pedro Acosta (più convincente sul passo che sul giro secco) e al compagno di squadra Alex Rins. Neppure la Honda sorride: come ieri è stato Zarco il più veloce, ma il gap è importante (1”210). Dietro a Johann ci sono Nakagami, Mir (colpito dall’influenza) e Marini, segno dei limiti della RC213V. Ventunesimo Augusto Fernandez, ma ultimo dei piloti, perché alle sue spalle ci sono solamente i collaudatori Crutchlow, Pirro e Savadori.

18.57 - Johann Zarco è invece caduto alla curva 7, senza conseguenze.

18.55 - Caduta per Joan Mir alla curva 13, il pilota sta bene.

18.53 - Nono posto per Brad Binder.

18.46 - Luca Marini si porta al 19° posto.

18.36 - Caduta per Marc Marquez alla curva 4, il pilota sta bene. È la sua prima caduta sulla Ducati.

18.35 - Binder sale al 10° posto scalzando dalla Top 10 il compagno di squadra Miller. 

18.30 - Mezz'ora al termine: la classifica.

18.27 - Passo in avanti per Oliveira, ora è 11° ma resta lontano dalle altre Aprilia.

18.25 - Augusto Fernandez fa segnare il suo miglior crono ma è 22°, davanti solamente ai due collaudatori Pirro e Savadori.

18.19 - Bezzecchi lima il suo tempo e guadagna una posizione: ora è 9°.

18.16 - Miguel Oliveira si toglie dalla penultima posizione e si mette al 14° posto, dietro a Pedro Acosta.

18.10 - Bandiera verde, i test sono ripartiti per gli ultimi 50 minuti.

18.04 - Caduta per Aleix Espargarò alla curva 5, il pilota sta bene. Esposta la bandiera rossa.

18.00 - I tempi a un'ora dalla fine dei test. I primi 10 piloti hanno girato sotto il record della pista. Augusto Fernandez, Zarco e Binder sono gli unici a non avere ancora migliorato il proprio tempo di ieri.

17.59 - Problema tecnico alla KTM di Binder che si è fermato alla curva 15.

17.51 - Raul Fernandez migliora ancora: ora è 5°.

17.48 - Buon giro di Miller che si porta in 8ª posizione.

17.42 - Raul Fernandez si mette al 9° posto, Mir sale al 14°.

17.38 - Joan Mir oggi ha completato solo 18 giri a causa dell'influenza che lo ha colpito, come ha reso noto Honda. Lo spagnolo è rientrato in pista ora dopo una lunga pausa.

17.35 - Non c'è dubbio che la Yamaha abbia lavorato sul motore: la sorpresa di questi test è vedere le due M1 davanti a tutti nella classifica delle velocità massime. Sul giro secco, però, le cosa non vanno altrettanto bene con Quartararo e Rins 11° e 12°.

17.30 - Marc Marquez balza in alto in classifica e si prende il 4° posto con un 1'51'335. Di seguito la classifica aggiornata dei tempi ad un ora e mezza dal termine della sessione di test.

17.20 - Bastianini sfiora il muro dell'1'50 per soli sette centesimi, portandosi secondo in classifica a poco più di un decimo dal leader Bagnaia. Anche Vinales migliora e affianca il compagno di squadra in classifica, è 4° ad un decimo dal riferimento di Aleix.

17.15 - Jorge Martin si riporta in alto in classifica migliorando di quasi sette decimi il proprio riferimento, e portandosi terzo alle spalle dell'Aprilia di Aleix con un 1'51'466. Anche Marc Marquez migliora e scala la classifica, ora è settimo alle spalle del fratello Alex.

17.06 - Aleix Espargarò dimostra i passi in avanti fatti da Aprilia riportando la sua RS-GP24 in alto in classifica. E' 2° a cinque decimi da Bagnaia. Più in basso Fabio Quartararo migliora leggermente i riferimenti sulla sua Yamaha ma è 11° ancora fuori dalla top 10.

17.00 - A due ore dal termine dei test  Bagnaia riconquista la vetta della classifica sulla GP24, scendendo con 1'50"952, 8 decimi meglio del record del circuito. Di seguito la classifica dei tempi aggiornati.

16.56 - Fabio Di Giannantonio lima altri due decimi dal miglior riferimento cronometrico. Ora è primo in vetta alla classifica con un 1'51'569.

16.51 - Alex Marquez è il secondo pilota a scendere sotto l'1'52. Col crono di 1'51'944 scala la classifica ed è secondo dietro a Bezzecchi. Al momento nella top3 ci sono tre Ducati GP23.

16.39 - Marco Bezzecchi è il primo pilota ad abbattere il muro dell'1'51 di ben due decimi e mezzo. Scalza quindi il compagno di squadra ed è ora primo in classifica col crono di 1'51'758. In questo momento ci sono ben cinque Ducati nella top5 della classifica dei tempi sul giro.

16.34 - Anche Bagnaia migliora il proprio best lap, segnando un 1'52'151, ora è 3° in classifica ad appena 2 centesimi dal compagno di box Bastianini.

16.30 - Di seguito la classifica aggiornata. Migliorano anche Bezzecchi ed Alex Marquez, rispettivamente 5° e 6°. Pedro Acosta rimane uno dei piloti più attivi in pista, mentre Bagnaia inizia ora le prove del time attack.

16.24 - Zampata di Fabio Di Giannantonio che scalza Bastianini dalla vetta della classifica segnando un 1'52'008.

16.13 - Le due Aprilia ufficiali spingono per limare decimi preziosi. Aleix Espargarò riesce nel tentativo e si porta ora 3° a poco più di un decimo dalla Ducati di Jorge Martin.

16.00 - Miglior tempo per Enea Bastianini, 4° Alex Rins.

15.51 - Jorge Martin rompe gli indugi: suo il miglior tempo in 1'52"168. Come anche Raul Fernandez e Marc Marquez, lo spagnolo di Pramac ha migliorato il suo tempo di ieri.

15.45 - Bezzecchi al 4° posto.

15.30 - Secondo tempo per Marc Marquez, Aleix Espargarò sale al 5° posto.

15.22 - Miglior tempo per Raul Fernandez in 1'52"483.

15.12 - Fabio Quartararo si porta al 3° posto.

15.10 - Honda sembra avere abbandonato definitivamente il forcellone Kalex, qui sotto la nuova unità montata su tutte le RC213V.

15.06 - Secondo tempo per Pedro Acosta a 0"228 da Bagnaia, Martin sale al 4° posto.

15.05 - Questa dovrebbe essere la configurazione aerodinamica definitiva che Yamaha omologherà per il primo GP, con i diffusori nella parte inferiore della carena e il codone 'stegosauro'. Da notare anche lo scarico lungo che stanno provando sia Quartararo sia Rins.

15.00 - Dopo le prime 3 ore, solo Bagnaia e Vinales sono riusciti a scendere sotto il 1'53".

14.44 - Il primato di Marquez è durato poco, Pecco Bagnaia segna il nuovo riferimento in 1'52"575.

14.42 - Miglior tempo di giornata per Marc Marquez: 1'53"017.

14.35 - Miglior tempo per Raul Fernandez in 1'53"177.

14.30 - Marco Bezzecchi al comando.

14.24 - Marc Marquez si è fermato alla curva 15.

14.16 - Raul Fernandez è il primo pilota a scendere sotto il 1'54".

14.15 - Ieri Marco Bezzecchi si è detto soddisfatto dei suoi test dopo avere faticato sulla GP23 a Sepang: "finalmente mi sono divertito a guidare questa moto, ho avuto sensazioni migliori e sono stato in grado di adattarmi un po’ di più anche perché abbiamo trovato qualcosa sulla moto che mi ha aiutato. In Malesia faticavo a fermarmi e abbiamo fatto un passo in avanti con l’elettronica in quest’area. Voglio però aspettare di fare il time attack, a Sepang ero caduto due volte provandoci".

14.12 - Bandiera verde, i piloti tornano in pista.

14.05 - Bandiera rossa a causa di ghiaia sulla pista.

14.00 - Dopo le prime due ore in cima alla classifica c'è Quartararo, ma il suo tempo è a circa 2 secondi dai migliori riferimenti di ieri. Ha appena lasciato i box Pecco Bagnaia.

13.45 - Ieri Jorge Martin ha definitivamente promosso la nuova carena che gli aveva lasciato qualche dubbio nei test di Sepang. “Abbiamo fatto finalmente funzionare la nuova carena, sento una grande differenza rispetto a quella dello scorso anno, penso sia migliore. Ha più carico, sia all’anteriore e sia al posteriore, la moto è più stabile e ha maggiore grip. Devo ancora lavorare per farla girare meglio, è questione di cambiare il setup di base, non siamo ancora al nostro 100%” le sue parole.

13.42 - Marc Marquez è entrato in pista, ma non ha terminato il giro per un problema tecnico sulla sua Ducati.

13.30 - Pochi piloti in pista nella prima ora e mezza di test. Tutti stanno aspettando che il sole cali per trovare condizioni il più simili possibili a quelle del fine settimana di gara.

13.25 - Ieri Alex Rins e Fabio Quartararo hanno provato sulla Yamaha anche il codone con le 'pinne' in stile Ducati.

13.10 - Ieri Franco Morbidelli è stato nel box Pramac per seguire i test in Qatar: QUI le sue parole.

13.00 - Nella prima ora di test sono scesi in pista solo Nakagami e Augusto Fernandez, il giapponese ha fatto segnare il miglior tempo in 1'54"978. Ora è uscito dai box Alex Rins.

12.39 - Augusto Fernandez è il primo pilota a entrare in pista.

12.00 - Luce verde al box: iniziano i test.

La pista di Losail ospiterà l'ultima giornata di test invernali della MotoGP dalle 12 alle 19 (ora italiana). Ieri, le Ducati GP24 di Bagnaia e Martin avevano chiuso al comando, con Pecco a meno di 3 decimi dal record del circuito senza usare la gomma morbida. Probabile che oggi in molti andranno sotto a quel primato e non sono solo le Rosse da tenere d'occhio. Aprilia e KTM, con Espargarò e Binder, non sono state lontane ieri, mentre Yamaha e Honda hanno dimostrato di dovere ancora lavorare per ricucire il gap dalla migliore concorrenza.


Articoli che potrebbero interessarti