Tu sei qui

MotoGP, Alberto Puig: "le concessioni sono un aiuto per Honda e lo sfrutteremo"

Tardozzi replica: "non va bene togliere a chi è in testa al campionato". La Ducati critica la severità nei confronti di chi sta vincendo, L'aiuto tecnico concesso dalla Dorna ad Honda e Yamaha continua ad essere al centro delle discussioni

MotoGP: Alberto Puig: "le concessioni sono un aiuto per Honda e lo sfrutteremo"

Share


Continua il botta e risposta a distanza tra Honda e Ducati a proposito del tema concessioni tecniche accordate dalla Dorna alle scuderie che più hanno faticato nelle ultime stagioni.

Se la Casa di Borgo Panigale non ha taciuto il proprio disappunto per degli aiuti a suo avviso eccessivi nei confronti dei rivali, dal Giappone hanno replicato rimarcando come gli stessi italiani avessero ricevuto in passato una mano quando erano in difficoltà, riuscendo così a recuperare terreno e diventare ciò che sono ora, ovvero i dominanti della MotoGP.

Un concetto che il costruttore dell’Ala Dorata ha espresso chiaramente tramite il team manager Alberto Puig. “Abbiamo ricevuto certamente un aiuto, ma questo sistema non è stato creato adesso, per noi, ma anni fa per altri. Quindi adesso ne stiamo traendo beneficio e cercheremo di sfruttarlo al massimo. E' permesso dal regolamento e faremo in modo di avvantaggiarci”, le sue parole riportate dal sito Crash.net.

Dal canto suo il boss della Rossa Davide Tardozzi non ha mancato di criticare il modo in cui è stato gestito il processo. “In questa maniera potranno tornare nelle prime posizioni, anche se già l’anno scorso erano saliti sul podio - il suo commento -  Accettiamo la situazione, ma non va nemmeno bene togliere qualcosa a chi al momento guida il campionato. Ad esempio noi avremo 70 gomme in meno a disposizione per i test. Detto ciò dovremo cercare di essere ugualmente competitivi”.

Ovviamente sollevato da certi aiutini Maio Meregalli della Yamaha ha riconosciuto che velocizzeranno il programma di recupero. Abbiamo potuto effettuare lo shakedown a Sepang e quando possibile potremo preparare le gare in anticipo, in particolare Mugello, Misano e forse Jerez. Il piano è quello di introdurre due evoluzioni del motore, che rappresenta uno dei vantaggi extra che ci vengono dati. Per adesso sembra positivo. L’unica parte negativa riguarda la mole di lavoro”.

A metà strada tra la squadra campione in carica e le due nipponiche ci sono KTM e Aprilia che sì potranno godere di qualche benefit, ma in misura minore rispetto alle giapponesi.

Per noi cambia molto, in quanto avremo molti più pneumatici a disposizione. Cercheremo di usali al meglio. In ogni caso vogliamo focalizzarci sul nostro senza guardare a cosa fanno o non fanno gli altri”, l’appunto di Francesco Guidotti.

Per concludere, il parere di Paolo Bonora dell’equipe di Noale, altrettanto entusiasta. “Certamente le concessioni daranno l'opportunità di chiudere il divario tecnico. Diverse regole oggi giocano a favore di chi è indietro, ma anche lo spettacolo sarà migliore con tante moto vicine. Speriamo che i tifosi a casa si divertano".
 

Articoli che potrebbero interessarti